Live Sicilia

pallanuoto - serie a2

Telimar, impresa con la capolista
Roma messa al tappeto 14-10


Articolo letto 1.246 volte

I palermitani si aggiudicano una gara ben giocata.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Il TeLiMar vince al Foro Italico, battendo la Roma Nuoto per 14-10. Nella penultima giornata del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie A2 Sud, la squadra allenata da Vittorio Schimmenti ha la meglio sulla capolista, già sicura del primato in classifica.

Parte bene il club dell’Addaura, che si porta in vantaggio dopo un minuto di gioco con Galioto. Ribattono i padroni di casa con Fiorillo per l’1-1. Il TeLiMar è sceso in vasca con la massima concentrazione e, prima approfittando dell’uomo in più con il Capitano Di Patti, poi con il centro boa Lo Cascio, si porta sull’1-3 a 3’45 dal termine del primo quarto del match. Sul finale del parziale, rigore per la Roma Nuoto trasformato da Setka per il 2-3, a cui ribatte il team palermitano con Lisica in superiorità. Allo scadere del tempo, ancora Setka tiene a galla i giallorossi sul 3-4. A 1’20 dall’inizio del secondo parziale, il TeLiMar sfrutta l’uomo in più e va a segno con Lisica per il 3-5. Sull’azione successiva, è Fiorillo a segnare il 4-5 in superiorità. La capolista raggiunge il pareggio con Panerai, ma il tempo si chiude con il team del Presidente Marcello Giliberti sul +3, grazie ai goal di Galioto e Di Patti, su uomo in più, e di Lisica a uomini pari per il 5-8.

I giallorossi accennano timidamente una reazione con Fiorillo in superiorità, ma il terzo quarto del match è a vantaggio del TeLiMar che mette a segno 5 reti di fila con Lo Cascio in superiorità a 4’52 dal termine del parziale, poi con Fabiano e Lo Dico e, infine, con altri due goal del bomber, di cui il primo su uomo in più, per il 6-13. La roma Nuoto si vede nel finale con Spione per il 7-13. All’inizio dell’ultimo quarto del match il risultato è già scritto, nonostante le tre reti di Spione in supoeriorità, Faraglia e De Robertis per i padroni di casa, con il TeLiMar che fissa il punteggio finale sul 10-14 con il pokerissimo di Lo Cascio, arrivato su uomo in più. Da registrare l’uscita per limite di falli di Gabriele Galioto e Claudio Geloso (TeLiMar), rispettivamente nel terzo e nel quarto tempo.

Il Tabellino

Roma Nuoto: 1.Pinci, 2.De Robertis (1), 3.Faraglia (1), 4.Fiorillo (3), 5.Panerai (1), 6.Navarra, 7.Spione (2), 8.Moroni, 9.Lapenna, 10.Setka (2, di cui 1 rigore), 11.Serio, 12.Letizi, 13.Faiella – Allenatore: Mario Fiorillo

TeLiMar: 1.Serrentino, 2.Lisica (2), 3.Galioto (2), 4.Di Patti F. (2), 5.Lo Dico (1), 6.Geloso C., 7.Di Patti R., 8.Geloso D., 9.Lo Cascio (5), 10.Tuscano, 11.Fabiano (1), 12.Pesenti (1), 13.Sansone - Allenatore: Vittorio Schimmenti

Parziali: 3-4; 2-4; 2-5; 3-1.

Superiorità: Roma Nuoto 3/10 + 1 rigore; TeLiMar 8/12.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php