Live Sicilia

calcio - serie a

Bortoluzzi: “Ruggiero può giocare
Non scelgo in base a chi resta”


Articolo letto 4.136 volte

Il tecnico del Palermo ha presentato in conferenza la sfida di domani al “Barbera” contro il Genoa.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO – Il Palermo è ormai condannato alla retrocessione in Serie B, ma proprio per questo già da domani contro il Genoa mister Bortoluzzi potrebbe decidere di mescolare le carte per fare alcuni esperimenti e dare spazio anche ai giovani in vista della prossima stagione. Sebbene difficilmente il tecnico di Vittorio Veneto sarà riconfermato sulla panchina rosanero dalla nuova proprietà (che ancora non è subentrata), le restanti tre giornate potrebbero essere una buona occasione per far saggiare il campo ai talentini della Primavera insieme alla Prima Squadra: “I giovani dimostrano in settimana quello che valgono – ha dichiarato il tecnico nella conferenza stampa della vigilia –, poi la partita dà delle risposte: alcuni giocatori rendono al meglio se hanno un minutaggio limitato durante la partita, perché non hanno responsabilità e pressione, altri al contrario. Indipendentemente dall’età, però, vedo la settimana come va e vedo ruolo per ruolo chi mi può dare di più”.

Contro i rossoblu del grifone il Palermo si ritrova in emergenza, contando assenze pesanti in mezzo al campo vista la squalifica di Jajalo e l’infortunio di Gazzi: “Il centrocampo carente è una situazione che mi sono trovato, non è un problema che dovevo pormi io quello dell’organico iniziale. Abbiamo cercato altri tipi di soluzioni durante la settimana, visto i pochi a disposizione. Ruggiero titolare? In una settimana come questa l’ho preso in considerazione. Per come si allena e per come è. Non è detto che non parta dall’inizio”

“Sono contento di quello che vedo in campo – ha proseguito Bortoluzzi –, perché non c’è un clima da fine stagione e di agonia, i ragazzi si danno da fare e lo stanno dimostrando sul campo. Giorno per giorno, probabilmente, il merito dei risultati danno più convinzione. Stiamo seguendo la strada giusta per finire nel migliore dei modi e, quindi, sono contento di vedere questo atteggiamento e questa disponibilità. Io adesso non so quali potranno essere i giocatori che rimangono qua e quelli che se ne andranno. Che siano giovani o anziani, io mi baso sul lavoro sul campo”.

Bortoluzzi potrebbe anche pescare dalla Primavera, che ieri ha giocato l’ultima partita in campionato: “Inserire altri Primavera? Ci sono giovani interessanti, ma ne ho già parecchi qua, sarà difficile vederne di nuovi in allenamento. Sicuramente la partita di domenica non sarà stata entusiasmante dal punto di vista del gioco, ma io sono soddisfatto. Abbiamo avuto cura dei particolari, anche coloro i quali non giocavano in un ruolo non propriamente suo. A Verona abbiamo avuto più occasioni da gol e più tiri in porta e siamo stati più efficaci del Chievo, che aveva il doppio dei nostri punti”.

Il Palermo nonostante la retrocessione già acquisita si ritrova ancora protagonista della lotta salvezza, visto che il calendario dei rosanero riserva partite contro Genoa ed Empoli: “Ne siamo coinvolti, vista la partita col Genoa, ma metteremo in campo la migliore formazione e i giocatori andranno in campo per fare più punti possibili. Ho visto il gruppo unito e ho detto che chi non si sentiva di dare il 100% fino alla fine, doveva dirlo sin dall’inizio, ma me ne sarei accorto. Non ho avuto nessuno di questi segnali”.

Infine chiusura su Guidolin, presente al “Bentegodi” per la partita contro il Chievo: “Non ci siamo salutati, ma ha visto una squadra pronta e con un atteggiamento interessante e pronta a sopperire a delle carenze tecniche. Ciò che lo ha colpito è che la nostra è una squadra che vuole fare bene. L’affetto che lui ha per Palermo è qualcosa di risaputo”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php