Live Sicilia

pallanuoto femminile

L'Orizzonte chiude al terzo posto
Cosenza stesa con un netto 9-4


Articolo letto 831 volte

La squadra di Miceli supera agevolmente le silane.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - L’Ekipe Orizzonte chiude la regular season con una vittoria netta e convincente, legittimando ulteriormente il terzo posto in classifica grazie al 9-4 sul Cosenza Pallanuoto ottenuto tra le mura amiche della Piscina “Francesco Scuderi” di Via Zurria (CT). Le catanesi hanno battuto un avversario forte e determinato, andato avanti 2-3 nel primo tempo ma rimontato subito nel secondo, conquistato per 2-0 dalle rossazzurre. Stesso punteggio nel terzo parziale, sempre a favore delle padrone di casa, che hanno poi vinto il quarto tempo per 3-1. Ben quattro le marcatrici rossazzurre con due gol a testa: Arianna Garibotti, Monika Eggens, Valeria Palmieri e Claudia Marletta. Un gol anche per Capitan Tania Di Mario.

Soddisfazione al termine della partita per il coach dell’Ekipe Orizzonte, che parla così della prestazione delle proprie giocatrici: “Non è stata una partita facile – dice Martina Miceli – , ma era prevedibile che sarebbe stato così, perchè Cosenza è un’ottima squadra. Ha lottato fino alla fine della stagione per la salvezza, però secondo me quest’anno gli è andato un po’ tutto storto e meritavano di arrivare tra le prime sei, almeno per l’organico che hanno. Contro di loro avevamo faticato anche all’andata, li abbiamo affrontati più volte non solo in Campionato e Coppa Italia, ma ci hanno battuto in una partita di UnipolSai Cup, quindi sapevamo che questa sfida sarebbe stata molto faticosa. Però, devo dire che non pensavo che alla fine avremmo vinto con cinque gol di scarto e che ne avremmo presi solo quattro. Invece, sono molto contenta per il risultato, sul quale influisce anche la prestazione di Vladana Jovetic, che ha fatto un’ottima partita, che spero sia di buon auspicio per le Finali Scudetto. Abbiamo fatto molto bene in difesa e questo vale soprattutto per qualcuna delle nostre che non possiede determinate requisiti. Stiamo migliorando molto sotto questo punto di vista e le mie ragazze oggi hanno fatto proprio ciò che gli avevo chiesto, considerando anche che è un po’ che ci stiamo concentrando molto sulla difesa. I risultati si sono visti pure oggi, anche perchè penso che difficilmente in questa stagione ci siano state squadre che hanno subìto solo quattro gol dal Cosenza. Sono molto contenta pure per Claudia Marletta, che proprio in difesa è stata quella che mi è piaciuta di più e devo ammettere che ultimamente le sue prestazioni in fase difensiva sono state sempre positive. Adesso troveremo il Milano sul nostro cammino nei quarti di Final Six, è un’ottima squadra con un’ottima difesa ed un grande portiere, che abbiamo affrontato anche la scorsa settimana. Però siamo consapevoli che tra noi e loro c’è del divario tecnico. Quindi, pur rispettandole tantissimo, se dobbiamo pensare in grande non possiamo permetterci di perdere questa partita e dobbiamo già iniziare a pensare al Messina, che in caso di vittoria sarà il nostro avversario in semifinale”. L’Ekipe Orizzonte partirà mercoledì 10 maggio per Rapallo, sede della Final Six, e affronterà Milano l’indomani alle ore 17:00.

EKIPE ORIZZONTE – COSENZA 9-4

Parziali: 2-3, 2-0, 2-0, 3-1

Ekipe Orizzonte: Jovetic, Sapienza, Garibotti 2, M. Eggens 2, Di Mario 1, Grillo, Palmieri 2, Marletta 2, Santapaola, G. Aiello, Riccioli, Lombardo, Condorelli. All. Miceli

Cosenza: Sotireli, Citino, Di Claudio, De Mari, S. Motta 2, Niu Guannan, A. D’Amico, De Cuia 1, Pomeri, Presta 1, R. Motta, Garritano, Manna. All. Capanna

Arbitri: Frauenfelder e Gomez

Note: Spettatori 300 circa. D’Amico (C) uscita per limite di falli nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Catania 4/8 + 1 rigore, Cosenza 2/9.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php