Live Sicilia

calcio - lega pro

Akragas sprecone, il pari non basta
Il Gigante condannato ai playout


Articolo letto 5.502 volte

Gli agrigentini, in vantaggio numerico dal primo tempo, non riescono a sfondare il muro del Monopoli.

VOTA
0/5
0 voti

MONOPOLI (BARI) – L’Akragas spreca troppo e impatta a Monopoli nella sfida che doveva decidere la salvezza di una delle due squadre in campo. A fare festa a fine partita sono invece i pugliesi che sbagliano anche un rigore ad inizio match. I biancazzurri invece sbagliano troppo, pur giocando un tempo intero con l’uomo in più. La sfida che decide la stagione delle due squadre comincia con il botto, l’arbitro dopo appena otto minuti assegna un calcio di rigore in favore del Monopoli per una non ben chiara trattenuta in area di un giocatore dell’Akragas su un traversone al centro della squadra di casa: l’arbitro non ha dubbi e assegna il penalty. Dal dischetto si presenta Genchi che, ipnotizzato da Pane, manda il pallone sulla traversa. L’Akragas prende coraggio ma sono i padroni di casa in maglia verde, ancora con Genchi che spreca una buona occasione, mandando il pallone fuori. Il Monopoli ha diverse occasioni per sbloccare la gara con Montini e Nicolini in più occasioni, ma il risultato non è dei migliori. Dopo una fase di stallo della gara, con i padroni di casa che cercano di calare i ritmi, l’Akragas esce proprio sul finale di primo tempo con Cocuzza che prova di testa a girare in porta un cross in area, senza risultato. Al 41’ l’episodio che cambia il volto alla gara: Ricucci commette un grave fallo e viene espulso senza indugio dall’arbitro. La gara si innervosisce ma l’espulsione galvanizza gli ospiti che vanno ad un passo dal gol: al 45’ il gol arriva con Coppola ma viene annullato per fuorigioco; un minuto più tardi un parapiglia in area del Monopoli, manda al tiro Salvemini (parata) e poi Leveque, il cui tiro a porta vuota viene salvato sulla linea da Bacchetti, immolatosi per salvare il risultato. Il primo tempo finisce con tre espulsi dalla panchina dell’Akragas e un gran nervosismo generale per una partita che vale la salvezza.

Il secondo tempo inizia con l’Akragas arrembante alla ricerca del gol del vantaggio, approfittando dell’uomo in più. I biancazzurri di Di Napoli però sprecano troppo: Salvemini ha subito un’occasione d’oro ma sbaglia, così come sbaglia Cocuzza che ha la migliore occasione del match ma manda alto un pallone da appoggiare comodamente in rete. Un’altra occasione pochi minuti più tardi capita sui piedi di Coppola ma anche lui non riesce a sfruttarla. Al minuto 68 ci pensa un super Furlan a bloccare la punizione di Salvemini (fallo su Leveque) salvando il pareggio con un vero e proprio miracolo. Ancora il portiere dei pugliesi protagonista un minuto più tardi, ancora su Salvemini che da distanza ravvicinata non riesce a segnare. Non bastano i quattro minuti di recupero all’Akragas, a fare festa a fine partita sono i giocatori e i tifosi del Monopoli che con un pareggio evitano i playout, torneo che vedrà invece impegnati i biancazzurri di Di Napoli, che accedono come quintultimi.

Monopoli: Furlan, Carissoni (72’ Balestrero), Mercadante, Esposito, Ricucci, Genchi (58’ Bei), Sounas, Pinto, Montini (87’ Gatto), Nicolini, Bacchetti. Panchina: (Pellegrino, Figliola, Ferrara, Gatto, Vuthaj, Mavretic, Franco, Parker, Balestrero, Padalino, Cavagna.

Akragas: Pane, Bramati (86’ Petrucci) Mileto (70’ Russo), Salvemini, Cocuzza, Riggio, Thiago Cazè, Longo, Sepe, Leveque, Coppola. Panchina: (Addario, Amella, Tardo, Rotulo, Caternicchia, Minacori, Blandina, Petrucci, Sicurella).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php