Live Sicilia

calcio - lega pro

A Monopoli sfida da dentro o fuori
Di Napoli: “Non serve abbattersi”


Articolo letto 1.464 volte

L’Akragas è obbligato a fare risultato pieno in Puglia per evitare i playout.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO – E adesso? I postumi della sfida contro la Juve Stabia pesano ancora in casa Akragas, squadra che deve fare i conti con una classifica beffarda che ad oggi condanna i biancazzurri ai playout e vedrà nell’ultima sfida, andare a Monopoli contro avversari che daranno l’anima. Agli agrigentini serve la vittoria per rimanere in LegaPro, sconfiggendo la squadra che precede l’Akragas in classifica, nel confuso quadro dell’ordine a parità di punti, che premierebbe l’Akragas nella classifica avulsa. Non occorre quindi fare calcoli, occorre vincere l’ultima importante sfida, pur con mille problemi, per ultimo le due giornate di squalifica a Palmiero, tassello importante in un centrocampo già in emergenza.

“Dobbiamo andare avanti – ha detto a fine partita Di Napoli – dobbiamo vincere a Monopoli. Ci vorrà grande entusiasmo, abbattersi non serve a nulla. L’espulsione di Palmiero ci ha dato la mazzata psicologica che ci ha fatto scombinare i piani. Comunque non sono soddisfatto della prestazione, abbiamo tirato poco in porta e ognuno si deve prendere la propria responsabilità. Io sono convinto che ci salveremo – ha ripetuto più volte il mister – anche se lo faremo attraverso i playout”. Il mister ha voluto comunque ringraziare il pubblico, dopo la gara con la Juve Stabia, che fino alla fine ha applaudito i giocatori.

L’ultima gara è la più dura per l’Akragas, il Monopoli è infatti in forma e ha dato vita ad un finale di campionato strepitoso per raggiungere la salvezza. Per i biancazzurri il cammino sembra segnato, ma la squadra di Di Napoli ha dimostrato di poter stupire: “Speravo di non arrivare a questo punto, in questa posizione – ha detto il mister – adesso il clima è caldo e il pallone pesa tantissimo, bisogna che i più grandi diano l’esempio, cercando di spiegare che bisogna giocare per divertirsi anche se non è facile”.

Anche l’Akragas è arrivata a fine campionato dopo un finale di stagione sopra le aspettative, con la salvezza che sembrava avvicinarsi sempre più. Il sogno però sembra essersi sgretolato proprio sul più bello, in attesa dell’ultima gara contro il Monopoli, squadra che ha due risultati su tre dalla propria parte, oltre ad avere grande entusiasmo in seguito agli ultimi risultati. “Partiremo mercoledì perché i ragazzi vogliono stare uniti in vista dell’ultima sfida”. Oggi allenamento all’Esseneto e domani partenza per gli agrigentini.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php