Live Sicilia

calcio - lega pro

Sottil carica i suoi per il derby:
“Andiamo a Catania per vincere”


Articolo letto 1.395 volte

Il tecnico aretuseo ha presentato in conferenza stampa la sfida tutta siciliana di domani al “Massimino”.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA – Il derby contro il Catania rappresenta l’ultimo grande impegno prima di tuffarsi nelle eliminatorie playoff, passando per la sfida conclusiva della regular season con la Virtus Francavilla. Al “Massimino” la squadra di Sottil avrà la possibilità di mettersi in mostra e dare prova di non avere staccato la spina nonostante l’obiettivo playoff sia stato già ampiamente raggiunto e con una vittoria potrebbe addirittura migliorare la propria posizione insidiando Juve Stabia e Matera rispettivamente distanti ancora 1 e 4 punti.

Andrea Sottil, che da giocatore ha vestito la maglia del Catania, ha presentato in conferenza stampa della vigilia il derby con gli etnei al termine della seduta di rifinitura a porte chiuse: “Sicuramente la mia esperienza da calciatore a Catania è stata molto bella, soprattutto il primo anno: è stato uno dei più belli della mia carriera, abbiamo riportato la squadra in Serie A dopo tanti anni e ho dei bellissimi ricordi. Tornarci da allenatore sarà stimolante – ha detto il tecnico degli aretusei –. Per noi è una partita come tutte le altre, abbiamo lavorato a porte chiuse perché è pur sempre un derby e da giovedì abbiamo cercato di stare un po’ più raccolti e lavorare con la maggiore concentrazione possibile”.

Contro i leoni si presenterà una squadra ferita dai troppi risultati deludenti che, peraltro, hanno logorato il rapporto tra i rossazzurri e la tifoseria, la quale domani potrebbe tornare ad animare gli spalti del "Massimino" per il sentito derby dopo gli scioperi delle precedenti giornate di campionato. Eppure Sottil teme una reazione d’orgoglio da parte della compagine etnea e non ha mancato di avvertire i suoi: “Il Catania è una squadra di alto livello per la categoria, ci sono giocatori che hanno fatto Serie A e Serie B. Penso che il loro programma originario fosse arrivare ai playoff e non conosco poi quelle che sono state le dinamiche interne. Anche se attraversa un momento di difficoltà, il Catania è sempre il Catania e dovesse centrare i playoff resterebbe una squadra temibile ed importante, per questo noi dovremo andare lì per vincere”.

Servirà la massima attenzione e determinazione, dunque, se i leoni vorranno ripetere la superba vittoria dell’andata e consolidare così il predominio territoriale nella Sicilia orientale. Sottil, che non potrà fare affidamento sugli indisponibili Pirrello e De Respinis, dovrebbe confermare in blocco la formazione che ha battuto per 2-0 la Paganese, anche se tiene banco il ballottaggio al centro della difesa tra Cossentino ed il rientrante Diakitè, ma la convincente prova dell’ex Primavera del Palermo potrebbe influire sulla scelta del tecnico che dovrebbe dargli un’altra chance da titolare al fianco di Turati.

Intanto sono 22 i giocatori convocati da Sottil per la sfida tra Catania e Siracusa al “Massimino”, valevole per la 37esima giornata di Lega Pro girone C.
Portieri: Santurro, Gagliardini;
Difensori: Malerba, Dentice, Brumat, Diakitè, Sciannamè, Turati, Cossentino;
Centrocampisti: Palermo, Toscano, Spinelli, Giordano, Russo;
Attaccanti: Longoni, Catania, Valente, De Silvestro, Azzi, Dezai, Persano, Scardina.

Indisponibili: Pirrello, De Respinis.

Probabile formazione (4-2-3-1): Santurro; Brumat, Cossentino, Turati, Malerba; Toscano, Spinelli; De Silvestro, Catania, Valente; Scardina.

Ballottaggi: Cossentino 55% - Diakitè 45%; Toscano 50% - Giordano 25% - Palermo 25%; De Silvestro 60% - Azzi 40%.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php