Live Sicilia

calcio - lega pro

Siracusa, è già partito il countdown
I leoni affilano gli artigli per Catania


Articolo letto 1.149 volte

Domenica al Massimino andrà in scena il secondo atto del derby con gli etnei dopo l’1-0 dell’andata.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA – Il Siracusa prosegue il programma di avvicinamento alla sentita sfida di domenica nel derby contro il Catania. Al “Massimino” gli aretusei proveranno a ripetere il risultato dell’andata, quando grazie ad un’incornata di Filippo Scardina, riuscirono a portare a casa tre punti pesantissimi per la classifica e soprattutto per il morale. Ma se a dicembre il successo dei leoni sembrava qualcosa di incredibile, oggi un riproporsi dello stesso esito non sarebbe così assurdo, vista l’esponenziale crescita del gruppo guidato da mister Sottil e, di contro, la disarmante involuzione degli etnei.

Contrariamente a quanto ci si potesse aspettare ad inizio stagione, a due giornate dalla fine del campionato gli azzurri si presenteranno al derby con i rivali catanesi da netti favoriti, almeno stando a guardare la classifica e gli scontri diretti: la graduatoria dice che il Siracusa è una squadra in grande salute e, nonostante la matematica conquista di un posto ai playoff, la formazione aretusea non ha abbassato la guardia raggiungendo quota 57 punti contro i 43 degli etnei (anche se sulla squadra di Giovanni Pulvirenti pesano 7 punti di penalizzazione); inoltre, nei due confronti stagionali con i rossazzurri possono vantare la sopracitata vittoria al “De Simone” per 1-0 ed il pareggio per 1-1 nella seconda giornata del mini-girone di Coppa Italia di Lega Pro di metà agosto.

Ma in partite così sentite, si sa, non esistono veri e propri favoriti e, anzi, Sottil dovrà assolutamente mettere in guardia i suoi dalla possibile reazione d’orgoglio dei rossazzurri, i quali devono superare il momento di crisi e dovranno giocarsi al meglio le ultime carte del mazzo per non mancare l’appuntamento per i playoff, anche se i tempi sono molto stretti e non è detto che i giochi siano già fatti. Per di più, Spinelli e compagni non potranno fare affidamento sul sostegno dei propri tifosi, visto il divieto di vendita dei tagliandi disposto per tutti i settori dello stadio ai residenti nella provincia di Siracusa, con contestuale sospensione di ogni programma di fidelizzazione per i residenti nella provincia medesima.

Intanto nella giornata odierna, nella partitella in famiglia, Sottil ha schierato la probabile formazione che scenderà in campo domenica al “Massimino”: in porta toccherà come sempre a Santurro, del tutto recuperato il baluardo difensivo Turati, il quale nei giorni scorsi si è allenato a parte per recuperare da una leggera contrattura alla coscia, mentre il suo compagno di reparto Robrto Pirrello e l’attaccante Alessadro De Respinis al momento rimangono ai box. Si riproporrà, dunque, il ballottaggio tra Cossentino, che ha ben figurato domenica scorsa contro la Paganese, e Diakitè rientrante dalla squalifica. Sugli esterni confermati Brumat a destra e Malerba a sinistra, sulla linea mediana invece, al fianco dell’intoccabile capitan Spinelli Sottil dovrebbe confermare Toscano. Dovrebbero partire dal primo minuto anche Valente, Catania e De Silvestro che sulla trequarti cercheranno di fornire molti traversoni a Filippo Scardina, unica punta e match winner della sfida d’andata.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php