Live Sicilia

calcio - lega pro

Sottil: “Gruppo eccezionale
Catania sembra un 20enne”


Articolo letto 2.397 volte

Soddisfatto del successo per 2-0 con la Paganese anche il patron Cutrufo che spinge per un De Simone pieno.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA – La netta vittoria di ieri contro la Paganese ha regalato la certezza al Siracusa di potere giocare il primo turno a gara unica in casa al “De Simone”. Un traguardo importante, l’ennesimo di questa stagione per gli aretusei, che tra le mura amiche hanno collezionato ben 40 punti dei 57 totali grazie a dodici successi e quattro pareggi in diciotto match giocati nella città di Archimede. Il vantaggio sulla carta, dunque, è evidente e lo sa anche il patron azzurro Gaetano Cutrufo: “Con la splendida vittoria contro la Paganese abbiamo conquistato il diritto di giocare in casa il primo turno, in gara unica, dei playoff promozione. Voglio complimentarmi con la squadra per questo ennesimo obiettivo raggiunto. Il fattore campo potrà aiutarci nel nostro ambizioso cammino. E proprio per questo mi auguro che gli spalti siano pieni – ha commentato il presidente aretuseo –. Ringrazio i tifosi che ci hanno seguito ma devo dire, con sincerità, che mi aspettavo un maggior numero di spettatori. Perché questa squadra, questa società, tutti noi per il lavoro che stiamo facendo, lo meritiamo”.

Tornando al match contro i salernitani, la prestazione dei leoni ha particolarmente soddisfatto il tecnico Andrea Sottil, che a fine gara ha commentato il 2-0 finale, maturato grazie ad una rete per tempo di Lele Catania: “La squadra ha fatto qualcosa di eccezionale senza mai subire niente, abbiamo una media punti importantissima e sono contento soprattutto per i ragazzi: i complimenti vanno a loro, sono un gruppo straordinario e meritano tutto questo – ha detto il mister azzurro –. Quando Catania gioca a determinate velocità diventa devastante, oggi sembrava un ragazzino di 20 anni. Valente è uno dei migliori esterni del campionato, Malerba oggi è stato uno dei migliori, mentre Cossentino è straordinario: si è sempre fatto trovare pronto quando l’ho chiamato in causa. Questo mi rende felice, vuol dire che abbiamo la possibilità di provare tante opzioni senza stravolgere nulla”.

Adesso per il Siracusa inizia una settimana di lavoro che culminerà con l’attesissimo derby contro il Catania al “Massimino”: all’andata gli aretusei fecero bottino pieno grazie all’incornata vincente di Scardina che fece esplodere di gioia il “De Simone” e, visto che gli etnei attraversano un momento complicatissimo, gli uomini di Sottil possono provare il colpaccio a domicilio. D’altronde il nuovo obiettivo degli azzurri è quello di migliorare l’attuale quinto posto, risultato che va già oltre le più rosee aspettative di inizio stagione, ma Matera e Juve Stabia a due giornate dal termina distano rispettivamente solo quattro ed un punto: tentar non nuoce.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php