Live Sicilia

calcio - lega pro

Sottil carica i suoi per la Paganese:
“Voglio una partita da Siracusa”


Articolo letto 1.116 volte

Con una vittoria gli aretusei potrebbero avere la matematica certezza di giocare i playoff in casa.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA – A tre giornate dal termine il Siracusa è già matematicamente ai playoff, ma la corsa degli aretusei non è ancora finita: Sottil questo lo sa bene e non perde occasione di sottolinearlo nella conferenza di vigilia. Contro la Paganese, prossima avversaria dei leoni che sarà ospite domani al “Nicola De Simone”, ci si gioca la possibilità di giocare i playoff in casa e, considerato il cammino degli azzurri tra le mura amiche, affrontare le eliminatorie a Siracusa sarebbe certamente un enorme vantaggio. “La sfida di domani contro Paganese? È la partita. La città lo sa e spero che lo stadio sia pieno perché abbiamo la possibilità di poter giocare il primo turno di playoff matematicamente in casa – ha rivelato il tecnico aretuseo Andrea Sottil –. Proprio questo obiettivo deve darci lo stimolo per affrontare la partita con la giusta determinazione e cattiveria agonistica, contro una formazione che gioca un buon calcio, che ha nel proprio organico giocatori importanti. Parliamo di una squadra che ha un bel mix tra giocatori importanti, che hanno fatto campionati superiori, e altri che comunque sono bravi. Li rispettiamo, ma dobbiamo giocare da Siracusa”.

L’allenatore del Siracusa, dunque, suona la carica per un match che si preannuncia per nulla semplice contro una squadra lanciata anch’essa verso i playoff: la formazione salernitana allenata da Gianluca Grassadonia, infatti, è reduce da tre vittorie ed un pareggio che hanno permesso agli azzurrostellati di raggiungere l’ottava piazza a quota 49 punti. Contro i campani Sottil si trova a dover fare a meno nel reparto arretrato di Diakitè squalificato e dell’infortunato Pirrello, mentre in attacco non ci sarà il lungodegente De Respinis, ma torna a disposizione dopo una lunga assenza Dezai.

Probabile, dunque, che il tecnico degli azzurri si affidi al solito 4-2-3-1 con Santurro tra i pali, Brumat, Cossentino, Turati e Malerba sulla linea difensiva, in mediana Giordano e Spinelli mentre in attacco Scardina sarà come al solito l’uomo più avanzato con Azzi, Catania e Valente a sostegno. Gli unici dubbi sembrano essere relativi all’impiego o meno di Palermo e De Silvestro: il primo, toccato duro a Catanzaro, è a disposizione del mister ma non è al 100%, ma potrebbe comunque soffiare la maglia da titolare al veterano Giordano, mentre l’ala offensiva ex Ancona e scuola Juventus insidia il brasiliano Paulo Azzi.

Intanto sono 21 i giocatori convocati da Sottil per fronteggiare la Paganese.
PORTIERI: Santurro, Gagliardini;
DIFENSORI: Malerba, Dentice, Brumat, Sciannamè, Turati, Cossentino;
CENTROCAMPISTI: Palermo, Toscano, Spinelli, Giordano, Russo;
ATTACCANTI: Longoni, Catania, Valente, De Silvestro, Azzi, Dezai, Persano, Scardina.

Probabile formazione – SIRACUSA (4-2-3-1): Santurro; Brumat, Cossentino, Turati, Malerba; Giordano, Spinelli; Azzi, Catania, Valente; Scardina.

Ballottaggi: Malerba-Sciannamè 70%-30%, Giordano-Palermo 55%-45%, Azzi-De Silvestro 55%-45%;

Indisponibili: Pirrello e De Respinis;

Squalificati: Diakitè;

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php