Live Sicilia

champions league

Il Bayern rimonta e poi crolla
Tripletta Ronaldo affonda Ancelotti


Articolo letto 1.322 volte

Il tecnico dei bavaresi furioso per la direzione dell’arbitro ungherese Kassai.

VOTA
0/5
0 voti

MADRID – Il Real Madrid si è qualificato per le semifinali di Champions League battendo il Bayern Monaco per 4-2 dopo i supplementari nel ritorno dei quarti, ricco di polemiche per l'operato dell'arbitro ungherese Kassai, che ha espulso Vidal al 39' st per doppia ammonizione, sventolando il secondo giallo al cileno per un fallo che è sembrato non esserci. Svista anche in occasione del secondo gol del Real, segnato da Cristiano Ronaldo al 104', in posizione di fuorigioco. Gli spagnoli avevano vinto anche all'andata in Germania, per 2-1.

Queste le reti dell’incontro: nel st 8' Lewandowski (rigore), 31' Cristiano Ronaldo, 33' Sergio Ramos (autogol); nel pts 14' Cristiano Ronaldo; nel sts 4' Cristiano Ronaldo, 7' Asensio. Il Real è in semifinale nella massima competizione europea per il settimo anno consecutivo.

"All'arbitro non avevamo pensato, ma siamo stati vicini a fare partita perfetta e per larghi tratti l'abbiamo fatta. Il match era sotto controllo, e dopo è successo quel che è successo. Peccato...". E' un Carlo Ancelotti amareggiato quello che commenta l'eliminazione del Bayern dalla Champions. "I miei hanno fatto più di ciò che potevano - dice ancora il tecnico - e sono orgoglioso di loro e del fatto di allenarli. Influenza del Real sugli arbitri? Io non credo a quello, ma l'arbitro ha fatto molti errori: probabilmente non era all'altezza. Non ero tanto d'accordo sulla moviola in campo, ma a questo punto sono assolutamente favorevole: un arbitro non può decidere un quarto di Champions in questa maniera". Di cosa stava discutendo in campo con Zidane? "Di tutti gli errori di Kassai – risponde Ancelotti –, ne ha fatti anche a nostro favore anche se non così vistosi. In questa doppia sfida abbiamo avuto la sfortuna di giocare 45' in dieci ma qui sicuramente non lo meritavamo".

"Partita condizionata dagli errori arbitrali? Sì, ma io non parlo dell'arbitro: abbiamo giocato contro una grande squadra, forse la più forte in assoluto. Ci abbiamo creduto fino alla fine e siamo contenti perché penso che nell'arco delle due partite abbiamo meritato la semifinale". Così Zinedine Zidane, tecnico del Real, sul match contro il Bayern che ha dato ai suoi la qualificazione alle semifinali di Champions. "Se Ancelotti mi ha parlato a fine partita dell'arbitro? – dice ancora 'Zizou' ai microfoni di Premium Sport – Sono cose che rimangono tra noi. Più decisivo Ronaldo o Kassai? Ronaldo ha fatto tre gol. Due erano in fuorigioco? Succede. Chi preferirei evitare al sorteggio? Sono tutte difficili, ma la Juventus è una grande squadra".

Nell’altro incontro di serata, l'Atletico Madrid si è qualificato per le semifinali della Champions League pareggiando 1-1 con il Leicester nella partita di ritorno dei quarti di finale. All'andata la squadra spagnola aveva vinto per 1-0 al “Vicente Calderon”. Queste le reti del match: nel pt 26' Saul Niguez; nel st 16' Vardy.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php