Live Sicilia

calcio - lega pro

Il Siracusa va ai playoff
Coronato il sogno dei leoni


Articolo letto 6.576 volte

Gli aretusei raggiungono un risultato storico a tre giornate dal termine del campionato.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA – Il Siracusa approda ufficialmente ai playoff. La conferma dopo il ko casalingo del Catania, che attualmente occupa la 12esima posizione, la prima esclusa dal mini torneo promozione, e che a tre giornate dalla fine non può più raggiungere gli aretusei. Un risultato straordinario, un sogno divenuto via via sempre più concreto e adesso raggiunto a coronamento di una stagione fantastica da parte degli uomini di Andrea Sottil. Proprio al tecnico piemontese vanno dati grandi meriti di questa qualificazione, bravo a compattare un gruppo che negli ultimi giorni del mercato estivo ha visto arrivare molti volti nuovi e a non desistere davanti alle difficoltà iniziali, portando avanti con decisione le proprie idee.

Tanti meriti vanno dati però anche al ds Laneri, che di concerto con il presidente Cutrufo, ha costruito una squadra il cui obiettivo era inizialmente quello di raggiungere una salvezza probabilmente sofferta e che invece si è rivelata affiatata oltre ogni previsione. Il Siracusa, nonostante la sconfitta del “Ceravolo” dopo una prova incolore, è riuscito dall’alto dei suoi 54 punti a far trovare dentro l’uovo di Pasqua una sorpresa più che gradita ai suoi tifosi. “Abbiamo preso un gol da polli – ha detto il vice di Andrea Sottil, Gianluca Cristaldi, al termine della sfida contro i calabresi –. Tra Siracusa e Catanzaro complessivamente di calcio se n’è visto ben poco. Può succedere, ma sono convinto che già domenica prossima la squadra riuscirà a riscattarsi”. In effetti a Catanzaro gli aretusei privi di Pirrello e Valente sono stati irriconoscibili, assolutamente privi di mordente, anche se il palo colpito da Azzi al quarto d’ora avrebbe potuto cambiare la storia del match.

Ciò che conta, però, è che la squadra sia riuscita a raggiungere i playoff un traguardo che pochi mesi fa sembrava un’utopia e che oggi la città festeggia. Ma non è finita qui: ci sono ancora tre giornate da giocare, nelle quali sarà importante per il Siracusa ben figurare nel derby con il Catania e, soprattutto, provare ad insidiare il quarto posto occupato dalla Juve Stabia, attualmente distante un solo punto, per presentarsi con il migliore piazzamento possibile alla griglia playoff.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php