Live Sicilia

Calcio - serie a

Palermo, pari inutile col Bologna
Bortoluzzi non dà la scossa ai rosa


Articolo letto 11.232 volte

Nonostante più di un tempo in superiorità numerica i siciliani non vanno oltre lo 0-0. Vince l'Empoli, rosanero con un piede e mezzo in B. 


PALERMO - Niente da fare, la serie B ormai è dietro l’angolo. Il pari di oggi contro il Bologna, rimasto in dieci uomini dopo appena 25’, è il chiaro segnale di una resa che i rosanero, alla prima con Diego Bortoluzzi in panchina, hanno ormai ammesso nei confronti di questo campionato che non lo ha mai visto protagonista. Uno 0-0 triste davanti ad un pubblico del ‘Barbera’ ormai stanco di assistere ogni domenica ad uno spettacolo desolante come quello messo in scena dai siciliani, specialmente dentro le mura non più tanto amiche. I migliori nella gara contro i rossoblu sono dunque paradossalmente il portiere Fulignati, scelto a sorpresa ancora una volta al posto di Posavec, decisivo nello sventare due occasioni che potevano essere decisive per gli ospiti e Toni Sunjic, vero e proprio oggetto misterioso acquistato a gennaio, che non ha sfigurato contro avversari veloci e bravi tecnicamente.

A non salvarsi ovviamente è il resto della squadra che, specialmente in attacco, non riesce a trovare la via del gol nemmeno quando questa sembra spalancata da errori altrui e dalla buona sorte. Emblematici sono le occasioni gettate al vento dai vari Nestorovski, Diamanti e Sallai nella ripresa e la pochezza tecnica espressa da Balogh e Trajkovski, schierati come titolari dal neo tecnico. A condannare i rosa però non è la consueta prestazione di scarso livello quanto i risultati delle avversarie che al contrario negli altri campi fanno il proprio dovere per salvarsi. L’Empoli che vince all’ultimo minuto contro la Fiorentina (adesso a quota 26, ndr) chiude infatti definitivamente i giochi dei rosanero estromettendoli dalla corsa alla salvezza con un -10 che a sei giornate dalla fine vuol dire soltanto retrocessione agli sgoccioli. A Bortoluzzi il compito dunque di anestetizzare questa situazione rendendo meno doloroso la discesa di categoria del club di viale del Fante.

LE SCELTE Bortoluzzi rivoluziona la formazione ufficiale inserendo Fulignati dal 1' al posto di Posavec e lasciando in panchina Rispoli e Gazzi. Il 4-3-3 dell'ex vice di Guidolin vede in difesa contemporaneamente Cionek, Sunjic, Andelkovic ed Aleesami mentre a centrocampo Jajalo, Chochev e Bruno Henrique sono i tre titolari. In avanti infine spazio a Trajkovski e Balogh al fianco di Nestorovski. Donadoni rinuncia invece a Mattia Destro e schiera l'ex Trapani Petkovic con Simone Verdi e Di Francesco a supporto. Per il resto confermata la difesa a quattro con Torosidis, Gastaldello, Maietta e Masina.

NOIA ED ESPULSIONE Il 4-3-3 schierato da Bortoluzzi prova a mantenere un certo ordine anche se il Bologna con due attaccanti veloci come Di Francesco e Verdi mette in apprensione la retroguardia rosanero che in più d’una occasione rischia grosso. I rosanero invece fanno fatica con Balogh e Trajkovski a servire palloni interessanti per Nestorovski che resta intrappolato fra le maglie rossoblù del Bologna (giallo fosforescenti per l’occasione, ndr). L’episodio che potrebbe spostare l’asticella in favore dei padroni di casa è l’espulsione del centrocampista ospite Pulgar che al 25’ rivolge parole irriguardose nei confronti dell’arbitro Banti che decide per il rosso diretto. Nonostante la superiorità numerica la squadra di Bortoluzzi resta sterile in avanti e a rischiare di passare avanti è il Bologna con Di Francesco che lanciato da Petkovic fallisce a tu per tu con Fulignati la palla dell’1-0.

DIAMANTI-SALLAI, CHE ERRORI Nella ripresa Bortoluzzi prova a dare un po’ d’imprevedibilità al proprio reparto avanzato inserendo Diamanti, Sallai e Lo Faso al posto di un Balogh abulico e di un Trajkovski impreciso. Grazie alla superiorità numerica i padroni di casa si rendono dunque pericolosi proprio con il prodotto del vivaio, che prova a giro non inquadrando lo specchio, ma poi falliscono due clamorose palle gol con l’ex di turno Diamanti, che svirgola un assist di Lo Faso a porta praticamente vuota, e Sallai che cerca d’esterno il gol sempre con la porta spalancata. Al 90’ i consueti fischi dei pochi tifosi venuti al ‘Barbera’ sottolinea il totale scollamento tra squadra e supporters.

IL TABELLINO

PALERMO-BOLOGNA 0-0

PALERMO: 68 Fulignati; 15 Cionek, 44 Sunjic, 4 Andelkovic (cap.), 19 Aleesami; 25 B. Henrique, 28 Jajalo (Diamanti 76'), 18 Chochev; 22 Balogh (Lo Faso 41'), 30 Nestorovski, 8 Trajkovski (Sallai 72').  A disp: 1 Posavec, 55 Marson, 2 Vitiello, 3 Rispoli, 6 Goldaniga, 14 Gazzi, 61 Ruggiero, 89 Morganella, 97 Pezzella.  All: Diego Bortoluzzi. 

BOLOGNA: 83 Mirante; 35 Torosidis, 28 Gastaldello (cap.), 20 Maietta, 25 Masina; 8 Taider, 5 Pulgar, 31 Dzemaili; 9 Verdi (Krafth 88'), 21 Petkovic (Sadiq 77'), 14 Di Francesco (Krejci 83'). A disposizione: 1 Da Costa, 97 Sarr, 2 Oikonomou, 6 Viviani, 10 Destro, 15 Mbaye, 19 Sadiq. Allenatore: Roberto Donadoni. 

ARBITRO: Luca Banti (Livorno). 

NOTE - Ammoniti: Jajalo 25', Verdi 38', Aleesami 52', Sunjic 75', Masina 79'. Espulsi: Pulgar 23'.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php