Live Sicilia

calcio - lega pro

Messina, col Melfi partita decisiva
Lucarelli: “Sarà gara enigmatica”


Articolo letto 780 volte

I giallorossi vogliono battere i lucani per mettere il punto esclamativo sul discorso salvezza.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA – Una partita che vale più dei canonici 3 punti, ma un'intera salvezza. Il Messina vuole battere il Melfi per mettere il punto esclamativo sul discorso permanenza, che a questo punto diventerebbe un discorso quasi chiuso. I lucani sono ultimi in classifica e verranno al "Franco Scoglio" a giocarsi la partita della vita, quindi Cristiano Lucarelli non guarda la classifica e tiene alta la guardia: "Per loro è una partita decisiva, il pareggio gli serve a poco quindi faranno di tutto per portare via da qui un risultato importante. Da quando è arrivato Diana ben 7 punti su 11 li ha ottenuti in trasferta, sono un Melfi diverso rispetto a quella squadra che ha perso 13 partite consecutive. Mi aspetto una gara decisa dagli episodi, questa gara tatticamente è un enigma anche perché sono abituati a cambiare modulo".

Ci sarà un Messina con il dente avvelenato: "La partita d'andata per noi è stata un po’ particolare - ha continuato Lucarelli - è stata una gara fortemente condizionata da alcuni episodi arbitrali in cui ci è accaduto di tutto: abbiamo subito il primo gol in netto fuorigioco, ci è stato annullato un gol regolare, non ci è stato dato un rigore netto e abbiamo subito due espulsioni".

Problemi in difesa per Lucarelli, vista la squalifica di De Vito e la certa assenza di Rea, nelle retrovie le scelte sono obbligate data anche l'assenza di Bencivenga. Possibile ritorno al 3-5-2, Palumbo insieme a Bruno e Maccarrone formeranno il reparto arretrato, mentre è certo il forfait di Mancini, quindi Musacci sarà il regista. Da Silva e Sanseverino o Foresta completeranno la mediana. Possibile coppia d'attacco formata da Ciccone e Milinkovic.

Facendo un passo indietro, Lucarelli non ha rimpianti per la gara di Fondi: "Sono più forti di noi, hanno giocatori come Albadoro, Gambino e Calderini. Ci siamo ritrovati sotto dopo 30 secondi e non posso rimpiangere quei 2 punti persi. Nelle ultime 4 trasferte abbiamo totalizzato 5 punti, stiamo crescendo".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php