Live Sicilia

calcio - lega pro

Reginaldo ferma il Gigante
Ko casalingo per l'Akragas


Articolo letto 4.713 volte

Gli uomini di Di Napoli cadono all’Esseneto contro gli azzurrostellati al termine di un match combattuto.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO – L’Akragas interrompe la striscia di risultati utili consecutivi e si ferma contro la Paganese, che espugna l’Esseneto con il risultato di 1-2, grazie alla doppietta di Reginaldo. Dopo il pareggio di Messina, Di Napoli punta ancora su Cocuzza e Klaric in attacco. La partita comincia sotto gli occhi di Pino Rigoli, oggi in tribuna per assistere alla gara della sua ex squadra. La Paganese chiarisce subito le intenzioni, cominciando le percussioni nell’area dell’Akragas sin dal primo minuto con un Bollino scatenato a mettere in difficoltà l’area biancazzurra. La squadra di Di Napoli non sta a guardare con Sepe e Longo sulla fascia a dispensare palloni per Klaric e Cocuzza che però non riescono ad impensierire veramente Liverani. La prima occasione è per la Paganese con Bollino che prima semina il panico con un cross in area, poi tira di poco fuori una punizione dal limite. L’Akragas tiene duro ma non riesce a rendersi pericolosa fino in fondo sprecando troppo in fase di conclusione. La Paganese non è per caso in zona playoff e dimostra tutta la sua vivacità in attacco con Tascone e Bollino: il primo alla mezzora prima scaglia contro Pane un pallone vagante in area (miracolo del portiere biancazzurro) e poi coglie la traversa con un tiro dal limite dell’area avversaria. La squadra di casa è in sofferenza ma non molla un colpo e si difende con ordine, pur con qualche errore di troppo. Il primo tempo si conclude a reti inviolate al termine di 45 minuti intensi.

Dopo l’intervallo Di Napoli inserisce Pezzella e Salvemini per un Russo in confusione e Cocuzza. La prima occasione della seconda frazione di gioco è subito per i padroni di casa che da calcio d’angolo si rendono pericolosi con Klaric: la sua conclusione termina fuori di poco. Al minuto ’66 l’episodio che cambia la partita: Palmiero tocca un pallone con la mano in area e per l’arbitro Paterna è rigore; Reginaldo dal dischetto non sbaglia e regala il vantaggio agli ospiti. Il gol gela la squadra di casa che non riesce a ripartire per trovare il pareggio, pur mettendoci il cuore. La Paganese invece non si accontenta e cerca con insistenza il secondo gol, che arriva a due minuti dalla fine: Reginaldo scatta in velocità e brucia sul tempo i difensori agrigentini, scavalcando Pane con un bel tiro che vale il raddoppio. Il gol dell’Akragas arriva quando ormai è troppo tardi, subito dopo la rete di Salvemini infatti l’arbitro fischia la fine, sancendo la vittoria della Paganese. L’Akragas esce sconfitta contro una grande squadra che ha meritato la vittoria, ma resta ancora in corsa per la salvezza.

Tabellino

Akragas-Paganese 1-2

Marcatori: Reginaldo (r) 66’, 88’; Salvemini 93’.

Akragas: Pane, Russo (45’ Pezzella), Riggio, Thiago, Mileto, Palmiero (72’ Leveque), Coppola, Sepe, Longo, Cocuzza (45’ Salvemini) Klaric. Panchina: (Addario, Amella, Leveque, Caternicchia, Mazza, Pezzella, Tardo, Sicurella, Salvemini, Rotulo, Petrucci).

Paganese: Liverani, Della Corte, Picone, Pestrin, Reginaldo, Bollino (70’ Carillo), Cicerelli, Alcibiade, De Santis, Tascone, Mauri (54’ Firenze). Panchina: (Gomis, Mansi, Zerbo, Firenze, Longo, Parlati, Caruso, Carillo, Tagliavacche).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php