Live Sicilia

calcio - lega pro

Messina, Lucarelli non si fida:
"Facciamo attenzione al Fondi"


Articolo letto 727 volte

Le parole del tecnico giallorosso alla vigilia del match in trasferta.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Cristiano Lucarelli non si fida. Il Messina è partito sabato mattina alla volta di Salerno, da lì in pullman verso Caserta dove ha effettuato la seduta di rifinitura in vista della gara in casa dell’Unicusano Fondi, che si giocherà domani pomeriggio allo stadio “Purificato” alle 14,30. Ennesimo esame trasferta per il Messina, che proprio ad Andria è tornato al successo lontano dal “Franco Scoglio” dopo quasi sei mesi, prima del pareggio casalingo in casa con l’Akragas nel turno infrasettimanale.

La compagine laziale, dopo un buon inizio di stagione, sembra aver abbassato un po’ la soglia dell’attenzione tanto che l’ultimo successo risale al 18 febbraio: 1-0 in casa con il Monopoli. Un trend che ha fatto balzare i rossoblù al di fuori della zona playoff, ma Cristiano Lucarelli teme la voglia di tornare al successo della squadra di Pochesci: “A conclusione di una settimana molto dispendiosa , cominciata con la trasferta di Andria e proseguita con il derby di mercoledì sera con l’Akragas, affrontiamo il Fondi, una squadra che non sembra attraversare un momento brillante in termine di risultati, nonostante possieda un organico d’alta classifica. Io, però, come sempre non mi fido di quelle formazioni che si definiscono in difficoltà e con il Messina vanno alla ricerca di riscatto. E’ già accaduto spesso negli ultimi tempi. Dunque, dovremo stare concentrati”.

Lucarelli però punta al terzo risultato utile consecutivo: “Da parte nostra abbiamo la possibilità di chiudere una settimana positiva, conquistando un altro risultato, utile per il consolidamento della nostra classifica e che ci possa ulteriormente avvicinare al nostro obiettivo, ovvero la conquista della salvezza diretta. Speriamo di recuperare quante più energie e giocatori possibili”. Problemi in difesa e in attacco per il tecnico livornese, che dietro dovrà fare a meno di Rea e Bencivenga. Scelte quasi obbligate con Maccarrone ed uno tra Palumbo e Bruno a formare i centrali di difesa, con De Vito e Grifoni terzini. Solito ballottaggio tra Mancini e Musacci per il ruolo di regista, mentre a completare la mediana ci saranno sempre Da Silva (in forma straripante) e Sanseverino, mentre Foresta agirà dietro le punte. Dubbi in attacco dove mancherà Anastasi. Sicuro l’impiego di Milinkovic ma solo domani si saprà il nome del partner vista l’impalpabile prestazione di Madonia contro l’Akragas.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php