Live Sicilia

basket - serie a

L'Orlandina ci prova a Pistoia
Di Carlo: "Niente assilli di classifica"


Articolo letto 493 volte

La Betaland sfida l'ex Vincenzo Esposito, il coach paladino e il capitano suonano la carica.

VOTA
0/5
0 voti

CAPO D'ORLANDO (MESSINA) - La Betaland Capo d'Orlando non intende tornare dalla Toscana con la terza sconfitta consecutiva in valigia. Si gioca al PalaCarrara contro la The Flexx Pistoia, squadra che ha iniziato la stagione con il motore a basso regime ma che è risalita nel girone di ritorno, portandosi almeno per il momento all'ottavo posto in classifica, l'ultimo utile per garantirsi un posto ai playoff. Gennaro Di Carlo fa capire che la squadra non sta vivendo il suo miglior momento dall'inizio della stagione, ma al tempo stesso la invita a giocare senza guardare la classifica e mettendo sul parquet pistoiese la necessaria energia per portare via due punti che sarebbero oro colato nella volata verso la post-season: "Non dobbiamo vivere con ansia il fatto di raggiungere i 30 punti in classifica - dichiara il coach in conferenza stampa - . Mi aspetto da parte nostra un certo tipo di maturità, lungo un percorso che ci vede straordinariamente in alto in classifica. Sembra quasi come non avessimo giocato sette mesi di campionato, invece è questo uno dei nostri punti di forza. Pistoia è una partita importante, difficile e di questo ne sono convinto".

Di Carlo ha recuperato giocatori importanti durante la settimana, in particolare capitan Nicevic ma anche Janis Berzins che è tornato ad allenarsi a pieno regime. Tuttavia, continuano a fioccare domande sul mercato e sull'eventualità di aggiungere un tassello nel settore degli esterni. Il coach risponde con garbo e fa capire che la squadra non deve pensare a certe cose: "Mi sa che parlando di questo argomento è come se volessimo degli alibi. Abbiamo invece giocato ad armi pari a Varese che ha appena ottenuto la sesta vittoria consecutiva e con Reggio Emilia. Il rammarico è stato quello che non siamo riusciti a fare di meglio, e se uno può fare di meglio vuol dire che è attrezzato per farlo. Ho del materiale che mi sembra eccellente e che mi dà ogni giorno energia, forza e consapevolezza, poi tutto il resto lo posso capire a livello di tifoseria. Il mio obiettivo adesso è ritrovare i migliori Delas, Ivanovic, Stojanovic, ritrovare la squadra concentrata per tutti i 40′ come a Pistoia dove i tifosi di casa, legittimamente, spingeranno i loro giocatori. Ma la concentrazione diventa la chiave decisiva per espugnare il PalaCarrara".

Proprio il rientro in gruppo di Berzins rappresenta con ogni probabilità la notizia più bella della settimana che si chiuderà, per l'Orlandina, in quel di Pistoia. Il giocatore lettone è tornato pienamente a pieno regime e non è da escludere che possa giocare qualche minuto domani. Di Carlo va piano, facendo capire che contro un avversario come la The Flexx dell'ex Vincenzo Esposito non è il caso di fare esperimenti: "Berzins sarà con noi ma non so se potrà essere impiegato come avvenuto per Nicevic domenica in quei 5′. Leggo negli occhi dei ragazzi la voglia di riscattarsi ma questo non significa che uno va a vincere di sicuro. Non cambiamo metodo nella preparazione della partita, che applicheremo anche con Pistoia. Le variabili possono ovviamente cambiare durante le partite, se una squadra ti colpisce da fuori o ti fa male dentro l’area e devi rimediare. Pistoia è una squadra forte, rinforzatasi con l’inserimento di Jenkins, per vincere dovremo essere tosti, concentrati e non perdere la testa quando le cose non prenderanno una piega buona".

A prendere la parola a seguire è stato proprio Sandro Nicevic, rientrato per una manciata di minuti nella sfortunata gara persa sei giorni fa contro Reggio Emilia. Per la Betaland un innesto importante, quasi un nuovo acquisto visto che il capitano ha giocato solo la prima partita, e per lui ritrovare il parquet in canotta e calzoncini è stata una sensazione meravigliosa: "A livello personale sono contento per il mio rientro dopo questa esperienza tremenda e con sei mesi di stop. Sto migliorando per riuscire a dare molto di più per cercare di innalzare il mio grado di condizione e sento che sto molto meglio rispetto ad una settimana fa. C’è voglia di riscattarci perché sappiamo che non abbiamo dimostrato, nelle due ultime gare, quello che abbiamo fatto in stagione. In questa settimana ci siamo allenati veramente bene, speriamo di raccogliere i frutti a Pistoia dove sarà una partita sicuramente dura, giocheremo su un campo molto caldo e prevedo una bella battaglia a livello di playoff. Il loro punto di forza per me è Crosariol, che ha dato una dimensione veramente di qualità, è alto, forte, sa giocare e può creare problemi".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php