Live Sicilia

calcio - lega pro

Il Gigante contro i leoni: c’è il derby
Di Napoli: “Restiamo umili e coesi”


Articolo letto 1.197 volte

L’Akragas vuole vendicare la sconfitta dell’andata e ottenere altri punti preziosi in chiave salvezza.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO – Il Gigante contro i leoni, in un derby di fuoco dal valore diverso per le due squadre in campo: se l’Akragas vuole la vittoria per accumulare punti importanti al fine di raggiungere la salvezza, il Siracusa vuole consolidare la posizione che vale i playoff, un sogno insperato divenuto realtà dopo un ottimo girone di ritorno. Da vendicare per gli uomini di Di Napoli c’è il 4-2 dell’andata, arrivato dopo una partita rocambolesca che vedeva gli agrigentini in vantaggio di due reti nel primo tempo prima della saga degli errori difensivi dell’Akragas, che ha permesso agli uomini di Sottil di ribaltare il risultato.

Adesso però le cose sono cambiate e i biancazzurri di Agrigento possono mettere paura alla squadra aretusa, che arriva all’Esseneto sapendo che l’Akragas venderà cara la pelle: “Il Siracusa è una squadra importante sia per quanto riguarda il budget, sia per quello che riguarda i giocatori che scenderanno in campo, noi però abbiamo un gruppo coeso che deve scendere in campo senza ansia, che si diverta giocando e che affronti gli avversari senza paura. Nonostante i risultati positivi voglio che non si perda l’umiltà e la cattiveria vista in campo anche contro il Melfi, quella di domenica sarà infatti una partita importantissima da affrontare con coraggio. Se oggi stiamo lottando per salvarci il merito è di questi ragazzi – continua il mister dell’Akragas – a loro ho detto che manca poco per terminare la nostra scalata e non possiamo fermarci adesso”.

Con l’allenatore dei biancazzurri, in conferenza stampa prima della gara anche il presidente dell’Akragas Silvio Alessi, il quale fa il punto della situazione societaria, annunciando l’ingresso a titolo gratuito di Christian Licata all’interno della società come dirigente accompagnatore. Il numero uno dell’Akragas vuole stare vicino alla squadra alla vigilia di un derby, la cui vittoria potrebbe significare tantissimo per la squadra della città dei templi: “Domani non sarà facile ma la vittoria è d’obbligo – esordisce Alessi – io ho fiducia in questi ragazzi e anche se sarà dura, vogliamo raggiungere la salvezza”. Dopo la salvezza, se salvezza sarà, però ci sarà da trovare nuovi investitori per continuare l’avventura nel calcio professionistico; il presidente non fa drammi: “Dopo aver raggiunto la serenità stiamo lavorando, anche con Giavarini, per futuro migliore perché non vogliamo vanificare i tanti sacrifici che abbiamo compiuto dalla scorsa estate ad oggi”. Alessi annuncia grandi numeri di pubblico per la sfida di domenica, alla quale parteciperanno 350 bambini delle scuole calcio della provincia e altri spettatori arrivati per questo entusiasmante finale di stagione dei biancazzurri.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php