Live Sicilia

calcio - qualificazioni mondiali

Palermo porta bene agli azzurri
De Rossi-Immobile, Albania battuta


Articolo letto 15.908 volte

Azzurri avanti dal dischetto al 12', gara interrotta ad inizio ripresa per fumogeni, poi il raddoppio del laziale.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - La tradizione viene rispettata ancora una volta. Palermo porta bene alla Nazionale italiana di Giampiero Ventura che contro l’Albania trova tre punti importanti per proseguire nel cammino verso i mondiali di Russia 2018. Un gol per tempo, De Rossi dal dischetto al 12’ (20esimo gol in azzurro per il centrocampista che aveva segnato anche l’ultimo gol della Nazionale a Palermo sempre dagli undici metri) e Immobile nella ripresa, suggellano una festa che per i 33mila accorsi al ‘Barbera’ per tifare azzurro sono la ciliegina sulla torta di una buona prestazione degli undici schierati dal Ct. Applausi per Andrea Belotti, l’ex di turno che non trova però il gol, ed Andrea Barzagli, anche lui altro grande ex rosanero, con l’unica nota storta rappresentata dai tifosi albanesi che ad inizio ripresa con continui lanci di fumogeni costringono l’arbitro a sospendere il match. Al 90’ è 2-0 per l’Italia che mantiene il primo posto in coabitazione con la Spagna vittoriosa contro Israele per 4-1 e mantiene comunque la leadership per la migliore differenza reti.

LE SCELTE Ventura conferma il 4-2-4 con Belotti ed Immobile, la coppia gol protagonista delle ultime uscite, al centro dell’attacco sostenuti da Candreva e Insigne. A centrocampo apprensione nel prepartita per De Rossi che in un contrasto con Immobile lamenta un problema alla caviglia, poi rientrato, con il romanista che scende regolarmente in campo al fianco di Verratti. In difesa la coppia della Juventus Barzagli-Bonucci con De Sciglio e Zappacosta sulle fasce. Buffon, alla sua millesima gara in carriera fra club e nazionale, guida un gruppo molto giovane. Nell’Albania De Biasi schiera le Aquile con un accorto 4-3-3 che all’occorrenza diventa un 4-5-1 con il solo Cikalleshi a fungere da riferimento offensivo. In campo poi la numerosa colonia di albanesi che milita nel campionato italiano (Hysaj, Memushaj, Strakosha, Basha).

SEMPRE DE ROSSI La partenza del match è tutta di marca albanese con Cikalleshi che per poco non trova il vantaggio dopo un’azione tambureggiante che porta l’attaccante nel cuore dell’area italiana. Sventato il pericolo gli azzurri si gettano in attacco alla ricerca del vantaggio caricati dal pubblico siciliano che può esultare al 12’ quando l’arbitro Vincic concede un rigore agli uomini di Ventura. Basha atterra Belotti sugli sviluppi di una punizione di Candreva. Dagli undici metri si presenta Daniele De Rossi, che realizzò sempre su rigore il gol decisivo nell’ultima uscita a Palermo degli azzurri contro la Bulgaria, riuscendo a spiazzare Strakosha in quello che diventa un mini derby Roma-Lazio vinto dal giallorosso che raggiunge Paolo Rossi a quota 20 per gol segnati in Nazionale. Curioso poi che il centrocampista trovi ancora la rete al ‘Barbera’ dove andò a segno nel 2004 alla sua prima presenza in azzurro. Prima dell’intervallo poi c’è tempo per vedere una conclusione di Belotti con Strakosha che devia in corner.

GARA SOSPESA Dopo pochi minuti dal ritorno dagli spogliatoi i protagonisti del match diventano i tifosi albanesi che proseguono col lancio di fumogeni già effettuato nel primo tempo dando fondo a tutto il proprio arsenale, composto anche da petardi, che in pochi minuti ricopre di fumo tutto il campo da gioco dell’impianto palermitano. L’arbitro sloveno Vincic è costretto dunque a sospendere per circa otto minuti la gara fino a quando la situazione non ritorna alla normalità. Gli azzurri al ritorno in campo tornano ad attaccare a testa bassa sospinti da un pubblico siciliano che durante l’interruzione intonano a squarciagola l’inno di Mameli.

IMMOBILE CHIUDE I CONTI La rete del raddoppio arriva come naturale conseguenza ad un’Albania che punta più a difendere che ad allentare la pressione degli azzurri. Zappacosta pennella un cross in area che finisce sulla testa dell’accorrente Immobile che anticipa l’uscita di Strakosha e insacca con l’aiuto del palo. Il secondo gol degli azzurri chiude praticamente i conti quando mancano ancora più di venti minuti e l’Albania che prova invano a trovare almeno la rete della bandiera con Barzagli e Bonucci attentissimi a non far correre rischi a Gianluigi Buffon.

IL TABELLINO

Reti: De Rossi 12' (rig.), Immobile 71'.

ITALIA (4-2-4): Buffon; Zappacosta, Bonucci, Barzagli, De Sciglio; Verratti, De Rossi; Candreva, Belotti, Immobile, Insigne. Ct: Ventura

ALBANIA (4-3-3): Strakosha; Hysaj, Veseli, Ajeti, Agolli; Basha (Latifi 87'), Kukeli, Memushaj; Lila (Sadiku 67'), Cikalleshi, Roshi (Grezda 77'). Ct: De Biasi

Arbitro: Vincic (Slovenia)

NOTE Ammoniti: Memushaj 10', Agolli 23', Veseli 69', Kukeli 77'.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php