Live Sicilia

calcio - lega pro

Cocuzza rinasce con l’Akragas
Di Napoli: “Vittoria di città e tifosi”


Articolo letto 631 volte

La disamina dell’importante successo contro il Matera dell’attaccante e del mister akragatino.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO – L’Akragas vince e si rilancia in campionato, arrivando ad un punto sopra la zona playout dopo la vittoria contro una delle squadre più forte del campionato. Dopo una gara giocata con il cuore e la grinta dai giocatori biancazzurri, la felicità è unanime sia tra i tifosi che all’interno della società. Tra i più felici c’è sicuramente l’attaccante Salvatore Cocuzza, che ha dedicato il suo secondo gol consecutivo in campionato alla figlia nata poche settimane fa. “Io sono contento perché a gennaio stavo andando via per tanti motivi, poi sono rimasto e sono stato riaccolto – spiega Cocuzza al termine del match –. Sono stato sette mesi fermo ed è stato un dramma, poi mi sono messo in gioco dicendomi che non avevo nulla da perdere. Quando uno tocca il fondo può solo risalire, voglio ringraziare la società per la fiducia. Voglio dedicare il gol a mia moglie e a mia figlia che per la prima volta è venuta allo stadio”. L’attaccante reduce da un infortunio si sofferma anche sul rigore che ha deciso la partita, di cui è stato protagonista: “Auteri dice che non era rigore? Forse stava vedendo un’altra partita: io stavo passando mentre il portiere stava bloccando la palla, se lui non mi avesse toccato io facevo gol a porta vuota”.

È felice anche se già concentrato sulla prossima gara il tecnico dei biancazzurri, Raffaele Di Napoli: “Voglio dedicare questa vittoria al presidente Alessi e a Giavarini, a tutta la società dal magazziniere all’addetto stampa – esordisce nel dopo gara Di Napoli –. Non mi interessa di chi ha contestato il rigore, quella che conta è la vittoria e i tre punti. In settimana avevo detto che avrei dato il mercoledì libero se mi regalavano due vittorie. Oggi abbiamo vinto contro una delle squadre candidate per la serie B, ma i nostri hanno fatto una grande partita. Godiamoci questo momento, io sono contento per i ragazzi ma sto già pensando alla prossima partita contro il Melfi e da martedì dobbiamo pensarci tutti. Questa è una vittoria della città, una vittoria dei tifosi. La vittoria aiuta a vincere. Speriamo di continuare così su questa striscia positiva”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php