Live Sicilia

calcio - serie a

Palermo travolto a Udine
Sallai poi il poker friulano


Articolo letto 11.739 volte

Sallai porta avanti i rosanero, poi la rimonta dei friulani che dilagano con Thereau, Zapata, De Paul e Jankto.


PALERMO - Sperare di salvarsi in questo modo è davvero complicato. Alla ‘Dacia Arena’ contro l’Udinese il Palermo di Diego Lopez non approfitta dell’ennesima chance offerta dal destino e dal calendario e vede allontanarsi quasi definitivamente la prospettiva di potersi giocare la salvezza nelle ultime giornate contro l’Empoli. I siciliani, forti del risultato dei toscani usciti sconfitti contro il Napoli nel lunch match, escono con le ossa rotte dalla trasferta in Friuli subendo l’ennesima rimonta da una situazione di vantaggio nella prima frazione. I rosa, così come visto in tantissime altre occasioni, passano in vantaggio con Sallai dopo 12’ senza riuscire però a chiudere mai la gara contro un avversario temibile che raggiunge il pari prima dell’intervallo per poi dilagare nel secondo tempo. Adesso che di giornate a disposizione ne rimangono nove per Nestorovski e compagni l’impresa di mantenere la serie A resta in piedi per la matematica ma onestamente impossibile per i valori visti in campo.

LE SCELTE Diego Lopez opta per il 3-4-1-2 con il ritorno in difesa di Gonzalez e Goldaniga e l'utilizzo di Alino Diamanti alle spalle delle due punte Sallai e Nestorovski. In porta si rivede Josip Posavec dopo l'esclusione contro la Roma. Nell'Udinese confermato il 4-4-2 con Scuffet al posto dell'infortunato Karnezis e la coppia d'attacco composta da Thereau e Zapata. Nel Palermo si rivede Posavec dopo il turno di riposo con la Roma.

FINALMENTE SALLAI L’approccio degli uomini di Diego Lopez è subito propositivo con le maglie rosanero che si stringono bene alla ‘Dacia Arena’ mettendo in mostra un gioco lineare. L’occasione per i rosanero arriva dopo appena un giro d’orologio con il solito Nestorovski che sfrutta una conclusione ciccata da Diamanti e conclude verso la porta di Scuffet, la palla finisce in corner dopo una deviazione di braccio di Samir. Per Maresca è solo angolo nonostante le proteste dell’attaccante macedone. Poco dopo l’Udinese risponde con Zapata che mette pressione su Posavec che si salva con una deviazione fortunosa. Il vantaggio ospite arriva dopo dodici minuti con il primo gol di Roland Sallai in rosanero. L’ungherese sfrutta un assist di Aleesami in area di rigore per superare Scuffet con una conclusione di sinistro.

THEREAU BESTIA NERA L’Udinese non si disunisce e continua ad attaccare a testa bassa alla ricerca della rete del pareggio prima dell’intervallo. L’uomo più pericoloso è il francese Thereau, che quando vede rosanero trova sempre il modo di timbrare il cartellino. L’ex Chievo non fa eccezioni nemmeno in questa occasione e quando mancano una manciata di minuti alla fine della prima frazione trova il gol dell’1-1 grazie ad una conclusione di destro da fuori area. Il tiro di destro del transalpino è un missile che si spegne alle spalle di Posavec.

RIMONTA BIANCONERA Nella ripresa si rivede il solito Palermo che dopo un buon primo tempo lascia l’iniziativa agli avversari. Il vantaggio dell’Udinese arriva infatti dopo pochi minuti con Duvan Zapata. Il colombiano approfitta di un errore sugli sviluppi di azione da corner per superare Posavec. Il raddoppio bianconero toglie entusiasmo ai siciliani che non trovano più le geometrie dei primi 45’ sbagliando tantissimi passaggi semplici. L’Udinese quindi approfitta delle lacune degli uomini di Lopez per firmare il terzo gol con De Paul (che batte Posavec dopo una doppia conclusione, ndr) e il poker con Jankto con i rosanero in dieci per l’espulsione diretto di Alino Diamanti. I rosa devono dunque fare mea culpa per aver gettato alle ortiche un’altra occasione per accorciare sull’Empoli che resta sempre a + 7 adesso con nove gare a disposizione da qui alla fine del campionato.

IL TABELLINO

Marcatori: Sallai 12', Thereau 42', Zapata 60', De Paul 68', Jankto 80'.

UDINESE: 22 Scuffet; 27 Widmer, 5 Danilo (cap.), 4 Angella, 3 Samir (Heurtaux 72'); 8 Badu, 23 Hallfredsson, 14 Jankto (Kums 84'); 10 De Paul, 9 Zapata, 77 Thereau (Perica 60'). A disp: 25 Perisan, 61 Borsellini, 19 Matos, 34 G. Silva, 95 L. Evangelista, 96 Ewandro, 99 Balic. All: Luigi Delneri.

PALERMO: 1 Posavec; 15 Cionek (Balogh 63'), 12 Gonzalez, 6 Goldaniga; 89 Morganella, 18 Chochev, 14 Gazzi, 19 Aleesami (Pezzella 63'); 23 Diamanti (cap.); 30 Nestorovski (Jajalo 81'), 20 Sallai. A disp: 55 Marson, 68 Fulignati, 2 Vitiello, 3 Rispoli, 8 Trajkovski, 11 Embalo, 44 Sunjic, 61 Ruggiero, 98 Lo Faso. All: Diego Lopez.

ARBITRO: Fabio Maresca (Napoli).

NOTE Ammoniti: Thereau 44', Gazzi 55', Halfredsson 72', Danilo 75', Morganella 84'. Espulsi: Diamanti 75'.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php