Live Sicilia

basket - serie a2

Fortitudo, c'è Legnano per il riscatto
Trapani va in missione a Biella


Articolo letto 434 volte

Agrigento attende i lombardi per tentare il sorpasso, Lighthouse in casa della capolista.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Ancora una domenica molto importante per il campionato di basket di serie A2, e in particolare per le due formazioni siciliane impegnate nel girone Ovest. La Fortitudo Moncada Agrigento è chiamata a riscattare le ultime sconfitte per risalire la classifica, e domani a Porto Empedocle arriva un'occasione ghiotta, data dalla sfida contro la Europromotion Legnano: vincere con uno scarto superiore ai quattro punti darebbe anche il vantaggio negli scontri diretti, alla formazione di coach Franco Ciani, contro una concorrente nella corsa alle primissime posizioni. Di diverso tenore, invece, la sfida che attende la Lighthouse Trapani, che approderà a Biella per affrontare la Angelico, incontrastata capolista del girone. Ugo Ducarello e i suoi ragazzi proveranno a superare le difficoltà previste da un impegno così duro, con la speranza di tirare uno scherzetto ai 'padroni' della classifica per rilanciarsi in chiave playoff.

Franco Ciani prova a riportare la calma nell'ambiente che circonda la Fortitudo Moncada Agrigento. Dopo la sconfitta patita in rimonta in quel di Rieti c'è stato ancora un po' di tumulto, ma la sfida interna contro Legnano potrebbe portare quei due punti che sarebbero fondamentali in chiave playoff: "È uno scontro diretto con una delle squadre che attualmente occupa uno dei primi quattro posti, una vittoria - magari con una differenza canestri che ribalti lo scontro diretto - rappresenta un obiettivo quasi irrinunciabile in ottica playoff. Non basterà conquistare punti con le altre squadre dalle posizioni meno nobili, saranno comunque punti di valore, ma lo scontro diretto con Legnano rappresenta da questo punto di vista un'occasione quasi irripetibile per portare via qualcosa a squadre che fanno la nostra stessa corsa. Mi aspettavo di concedere qualcosa di diverso all'ultimo avversario, pur allungando bene la difesa in pressione. Prendere due parziali che hanno dato il là alla loro fuga avrebbe avuto un'incidenza diversa se avessimo concesso, ad esempio, meno rimbalzi. Abbiamo comunque giocato, abbiamo condotto nel punteggio per larga parte, quindi è una sconfitta dal sapore e dalla prospettiva diversa rispetto ad altre. Noi abbiamo bisogno di fare punti, forse più di altri perchè siamo al di sotto delle nostre aspettative di classifica. Dobbiamo trarre energia e convinzione dalle cose positive, se passiamo la vita ad evidenziare le cose negative in maniera costante poi diventa difficile avere la necessaria autorevolezza sul campo".

Ugo Ducarello sa perfettamente che la sfida che attende la sua Lighthouse Trapani, che sarà di scena sul parquet della Angelico Biella. Contro la capolista del girone, in ogni caso, il coach granata si attende una prova di carattere e di convinzione, nonostante gli ultimi giorni un po' difficili: "La settimana è stata molto dura, abbiamo fatto lavoro di scarico perché abbiamo avuto qualche defezione. Sono abbastanza frustrato per quanto successo quest’anno dal punto di vista fisico e per la sconfitta contro Latina. Martedì, ritornando al palazzetto, ci siamo parlati ed abbiamo deciso di guardare avanti con rinnovato entusiasmo. Quella contro Latina è stata la sconfitta di tutti ed io non posso che prendermi le mie responsabilità. Abbiamo sempre avuto una buona reazione dopo ogni batosta quindi mi auguro che anche questa volta riusciremo ad essere lucidi, a dimenticare la sconfitta ed a ripartire. Biella non ha bisogno di presentazioni, ha una coppia di americani tra le migliori della categoria in termini di talento ed esperienza ma è composta da giocatori molto versatili. Andremo a Biella con la testa sgombra e con la consapevolezza che potremo giocarci le nostre chances; sarà importante rimanere sempre aggrappati al match per mettere pressione agli avversari. Dobbiamo finire il campionato nel migliore dei modi e poi ognuno farà le proprie valutazioni. Non è il momento di riflettere su cosa farò l’anno prossimo, io sono innamorato di questa squadra e la mia trapanesità mi impone di non fare altro che non sia pensare al bene di questo club".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php