Live Sicilia

calcio - serie b

Trapani, non c’è margine d’errore
Calori: “La lotta vera inizia adesso”


Articolo letto 4.310 volte

Domani al Provinciale i granata affronteranno il Bari per continuare la rincorsa verso la salvezza.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI – La sconfitta sanguinosa di Terni non sconvolge i piani di Alessandro Calori. Il tecnico del Trapani crede ancora fortemente alla salvezza confidando nell’atteggiamento propositivo dei suoi giocatori. “La lotta vera inizia ora, bisogna esserne consapevoli. Dobbiamo sbagliare il meno possibile – ha detto Calori nella consueta conferenza alla vigilia di campionato –. Abbiamo già sbagliato sabato scorso a Terni: forse abbiamo pagato la lunga rincorsa, perché in quest’ultimo periodo l’atteggiamento è stato quello di fare punti ovunque. Non doveva assolutamente succedere, però domani abbiamo la possibilità di rifarci. Dobbiamo essere pronti e determinati per ritrovare la grinta e la fame che ci deve spingere a compiere questa scalata”.

E l’opportunità di rialzare la testa sarà contro un cliente per nulla facile: i granata, che peraltro saranno privi di alcune pedine importanti, si troveranno infatti ad affrontare il Bari, squadra dal grande potenziale offensivo. “Può farsi che cambieremo qualcosa – ha proseguito il mister trapanese –. Citro ha una lussazione alla spalla a seguito di uno scontro di gioco, ma anche Manconi non sta benissimo: ha un’elongazione al tendine, quindi non sarà della partita. Coronado seconda punta o trequartista? Può fare l’uno o l’altro ruolo. Sto cercando anche di lavorare sulla sua testa, perché deve sprigionare la sua fantasia in più fasi del gioco. La posizione in campo è l’ultimo dei problemi”.

“La minima cosa che sbagli la paghi. Dobbiamo resettare e ripartire, siamo figli del nostro destino – ha detto ancora Calori –. Dobbiamo avere la voglia e la volontà di crederci sempre. C’è sempre meno margine d’errore, ma se vogliamo arrivare dobbiamo avere la consapevolezza di dover arrivare tutto. E sarebbe anche un peccato buttar via questo lavoro dopo aver dato tanto”. La situazione di classifica rimane però deficitaria ed i tifosi temono che la società non creda veramente alla salvezza, considerato che i soldi entrati nelle casse granata dalle cessioni di Petkovic e Scozzarella non sono stati reinvestiti. Calori, però sa che la finestra di mercato invernale non è affatto semplice: “Per investire a gennaio, soprattutto in questa categoria, puoi solo prendere giocatori bravi dalla Lega Pro, ma se la squadra di provenienza gioca per un obiettivo importante nemmeno te li cedono”.

Ed anche se il Trapani si trova al penultimo posto in graduatoria, Stefano Colantuono non sottovaluta i granata: "È una squadra che ha voglia di crescere ancora, deve mettere in campo tutto quello che ha. A Trapani ci vorrà grande testa, grande raziocinio – ha detto il tecnico del Bari –. Mi piacerebbe che la squadra prenda subito in mano il pallino del gioco con i siciliani. Non bisogna giudicare il Trapani dalla classifica, ha ancora molti elementi che l'anno passato hanno lottato per la promozione. La serie B, al di là dei valori tecnici, si interpreta con tanti altri elementi: agonismo e grinta, velocità e aggressività sono determinanti. Mi auguro – ha concluso Colantuono – che la vittoria con il Frosinone abbia dato al gruppo ancora maggiore fiducia e autostima. Possiamo vincere con tutti, ma dobbiamo fare le cose fatte bene. Il sintetico? Non parlo dei campi, chi vuol vincere gioca anche sul brecciolato".

Sono ventidue i calciatori granata convocati da mister Alessandro Calori per la gara Trapani-Bari, valevole come trentunesima giornata del campionato di Serie B, che si disputerà domani (sabato 18 marzo ore 15) presso lo stadio Provinciale di Trapani:
‎PORTIERI: 1.Guerrieri, 16.Pigliacelli;
DIFENSORI: 2.Cason, 3.Daì, 4.Pagliarulo, 6.Legittimo, 13.Fazio, 23.Visconti, 29.Rizzato, 32.Casasola, 34.Kresic;
CENTROCAMPISTI: 5.Rossi, 7.Nizzetto, 14.Ciaramitaro, 17.Barillà, 19.Maracchi, 20.Coronado, 24.Raffaello, 25.Canotto, 26.Colombatto;
ATTACCANTI: 11.Curiale, 27.Jallow.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php