Live Sicilia

basket femminile

Virtus Eirene, Napoli battuta
Campane al tappeto 66-63


Articolo letto 851 volte

Le biancoverdi bissano la vittoria ottenuta contro Schio e si rilanciano in classifica.

VOTA
0/5
0 voti

RAGUSA - Seconda vittoria su altrettante partite per coach Gianni Recupido come capo allenatore della Passalacqua. La formazione biancoverde, dopo la vittoria casalinga con Schio, espugna il parquet di Napoli e aggancia proprio la squadra di Nino Molino al quinto posto in classifica, superandola per il doppio scontro a favore: un vantaggio che potrebbe anche diventare importante in chiave playoff. Larkins e compagne sono state sempre avanti nel punteggio, riuscendo a prendere anche un vantaggio di 14 lunghezze nel quarto periodo, prima del rientro della squadra di casa nel finale che è stato giocato sul filo di lana, ma dove Ragusa è arrivata più lucida imponendosi con il punteggio finale di 63-66. Cinque le giocatrici in doppia cifra per la squadra ragusana, nove le atlete andate in campo, e da parte di tutte un grande contributo in termini di grinta e intensità agonistica per tutti i 40 minuti.

Coach Recupido sa che questa è la strada giusta ma sa anche che c’è ancora tanto da lavorare e migliorare: “Sicuramente bene il risultato, e bene a sprazzi la gara – dice il tecnico ragusano - sicuramente noi dobbiamo ancora migliorare tanto su tanti aspetti: intanto sulla cattiveria perché non dobbiamo togliere il piede dall’acceleratore perché le partite non sono mai finite, ancora di più quando incontri buone squadre come Napoli, e poi dobbiamo migliorare sull’attaccare le scelte difensive della squadra avversaria: siamo stati a tratti poco lucidi anche se avevamo parlato di quello che dovevamo fare. In ogni caso non è facile nel giro di poco tempo immagazzinare tante notizie nuove. La classifica? Più che la classifica conta il fatto che abbiamo fatto questo risultato e giocato minuti importanti in questo finale di partita, non abbiamo perso la calma, abbiamo dimostrato che la squadra ha personalità. Abbiamo gestito bene gli ultimi minuti. Adesso dobbiamo ancora crescere per fare al meglio questi playoff. Poi diciamo che dal punto di vista mentale non ho avuto mai preoccupazioni né per la partita con Schio né per la partita con Napoli, ma domenica prossima c’è Vigarano e non dobbiamo rischiare di entrare in campo scarichi”. L’appuntamento è per domenica 19 marzo al PalaMinardi in quella che sarà l’ultima gara casalinga della regular season, prima dell’ultima trasferta di Battipaglia del 26 marzo.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php