Live Sicilia

calcio - lega pro

Il Siracusa adesso fa sul serio
Vibonese travolta: Sottil gode


Articolo letto 7.597 volte

Gli aretusei non lasciano scampo ai calabresi e continuano la corsa verso i playoff.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA – Altra prestazione maiuscola per il Siracusa che vince, convince e si diverte in campo strapazzando anche la Vibonese. Gli Aretusei fanno sul serio e questo lo si era capito da tempo, ma con la vittoria di oggi supera la convenzionale quota salvezza e conquista la sesta piazza a quota 41 punti sognando in grande per il finale di stagione. Al “De Simone” i calabresi resistono solo 20’ alla pressione dei leoni che chiudono il primo tempo in vantaggio 3-0 per le reti di Catania, Valente e Turati, che ribadisce in rete il palo su rigore di Scardina. Nella ripresa la Vibonese prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo accorciando con Minarini, ma nel finale la perla di Azzi a tempo scaduto chiude l’incontro sul punteggio di 4-1 che non lascia spazio ad interpretazioni.

Sottil sperimenta Diakite nel ruolo di terzino destro e concede spazio a Malerba sulla fascia opposta; a centrocampo il tecnico schiera i due rientranti Spinelli e Palermo, mentre in attacco nessuna sorpresa confermando il trio Azzi, Catania e Valente alle spalle di Scardina. Il Siracusa parte forte e dopo 90’ secondi Scardina ha la prima grande occasione del match presentandosi tutto solo davanti a Russo, ma il centravanti azzurro spreca così come il collega avversario Scapellato pochi istanti più tardi, sul cui tiro Santurro non si fa trovare impreparato. La Vibonese assume sin dai primi minuti un atteggiamento molto aggressivo sul portatore di palla, specie su Catania spesse volte triplicato. Ma la vena offensiva dei leoni nell’ultimo periodo viene confermata anche nella giornata odierna ed al 20’ passano in vantaggio proprio con Catania: spiovente dalla trequarti di Valente che da calcio piazzato trova la testa dell’esperto bomber siciliano che batte Russo e fa 1-0. I calabresi accusano il colpo e gli aretusei vanno ancora vicini al gol ancora con Scardina di testa, ma il raddoppio del Siracusa arriva ugualmente al 32’ con Valente, il quale sfrutta una spizzata di testa di Catania sul cross dalla destra di Palermo e sigla il 2-0. Con il risultato praticamente al sicuro, il Siracusa non smette di attaccare a pieno organico conquistandosi anche un rigore in contropiede per un fallo su Scardina: dal dischetto si presenta lo stesso attaccante che centra il palo nel tentativo di spiazzare Russo, ma il più lesto a ribadire in rete è Turati, difensore goleador, che al 39’ fa 3-0. In chiusura di tempo la reazione blanda della Vibonese, in un primo sotto tono, è tutta sul tentativo di Viola deviato in angolo da un attento Santurro.

Nella ripresa i calabresi si fanno più pericolosi ed al 49’ per poco non accorciano le distanze su un’uscita sbagliata del portiere aretuseo, però due minuti più tardi è ancora Catania a mettere i brividi alla retroguardia ospite scheggiando il palo di testa. Al 58’ su calcio d’angolo la Vibonese prova a mettere un po’ di pepe alla partita con Minarini che sorprende Santurro su una palla vagante in area di rigore ed al 51’ accorcia le distanze tra le due squadre, ma a questo punto il Siracusa decide di abbassare il ritmo. Le conclusioni latitano e solo al 73’ Scardina continua a non centrare lo specchio della porta, lambendo il palo di testa. A tempo ormai scaduto, invece, Azzi da posizione defilata entra in area di rigore e si iscrive al registro dei marcatori battendo russo con un bel destro a giro sul secondo palo.

Tabellino: Siracusa-Vibonese 4-1

Marcatori: Catania 20’, Valente 32’, Turati 39’, Minarini 58’, Azzi 90’+3’.

SIRACUSA (4-2-3-1): Santurro; Diakite (Brumat 84’), Pirrello, Turati, Malerba; Palermo, Spinelli; Azzi, Catania, Valente (De Silvestro 71’); Scardina (De Respinis 80’).
A disposizione: Gagliardini, Dentice, Longoni, Russo, Rizza, Persano, Cossentino, Nania.
Allenatore: Sottil.

VIBONESE (4-3-2-1): Russo; Franchino, Minarini, Manzo, Sicignano; Giuffrida (Torelli 55’), Favasuli (Bubas 65’), Viola; Scapellato; Piroska (Di Curzio 74’), Sowe.
A disposizione: Mengoni, Legras, Yabre, Tindo, Lettieri, Usai, Bellocco.
Allenatore: Campilongo.

Arbitro: Sig. Luigi Carella (Bari);
Assistenti: Sig. Andrea Zingrillo (Seregno) e Sig. Marco Trinchieri (Milano);

Ammonizioni: Manzo 23, Pirrello 53’, Viola 79’;

Espulsioni: //;

Note – Calci d’angolo: 6/5 , tempo di recupero: 2’pt/5’st.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php