Live Sicilia

calcio - serie d

La Leonzio stacca le inseguitrici
Nuovo scivolone per l’Igea Virtus


Articolo letto 669 volte

I risultati delle formazioni siciliane nella 26esima giornata del girone I.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO – La Leonzio non si ferma più e sulle ali dell’entusiasmo spazza via anche il Gladiator volando a + 7 su Cavese e Igea Virtus. Proprio i barcellonesi quest’oggi tornano a casa a mani vuote per via di una pesante sconfitta sul campo della Turris che sul finale ha anche dilagato, mentre un Gela sprecone non riesce ad infilzare la difesa della Frattese, che invece passa con il gol di Longo a 20 minuti dal termine. Giornata da dimenticare, infine, per la Sancataldese che non riesce a resistere ad una Palmese molto più affamata di vittoria.

La Leonzio continua a volare: 2-0 al Gladiator ed inseguitrici a +7 – La Sicula Leonzio è inarrestabile. Anche in 10 uomini per oltre un’ora di Sibilli al 28’, i bianconeri mettono sotto assedio il Gladiator e con un gol per tempo portano a casa l’undicesima vittoria consecutiva in campionato. La formazione di mister Cozza, nonostante l’inferiorità numerica, ha messo la testa avanti al 33’ grazie alla sensazionale rovesciata di Rabbeni per poi completare l’opera nella ripresa con D’Amico che al 56’ trasforma dal dischetto il rigore del 2-0 finale. I complimenti per il lavoro dell’ex capitano e tecnico della Reggina si sprecano, il lavoro e lo spirito di sacrificio in campo dei leoni di Lentini continuano a fare la differenza e, viste le frenate di Cavese e Igea Virtus, il sogno promozione per la Leonzio diventa sempre più concreto.

L’Igea Virtus esce dall’Amerigo Liguori con le ossa rotte: la Turris cala il poker – Disfatta per l’Igea Virtus che viene sconfitto con un pesante passivo dalla Turris. All’Amerigo Liguori finisce 4-1 per i padroni di casa, che però vanno sotto per il vantaggio dei barcellonesi firmato da Dioum in contropiede al 22’. Il risultato rimane inalterato fino al 42’, quando Improta pareggia i conti di rapina e manda le squadre al riposo sul risultato di 1-1. Nella ripresa i campani mettono la freccia del sorpasso al 51’ con Di Girolamo, che di testa devia in rete un traversone su calcio d’angolo, ma al 63’ devono ringraziare il proprio portiere Abagnale che neutralizza un rigore calciato da Facundo Lescano e che poteva valere il pari. Sul finale, con l’Igea Virtus riversata nella metà campo avversaria alla ricerca di riequilibrare il punteggio, i siciliani subiscono l’imbarcata con le reti di Somma e ancora Improta che delineano lo score finale. Un altro scivolone per i giallorossi che devono rientrare subito nei giusti binari, altrimenti rischiano di vedere svanire i sogni di promozione diretta, considerato che la Leonzio non perde un colpo e che adesso allunga a +7.

Gela, ko interno con la Frattese – Sconfitta casalinga per il Gela che si arrende ad una Frattese corsara al “Presti”. Ai campani basta la rete di Longo al 70’ per portare a casa una vittoria che sa di beffa per i delfini che nonostante il ko hanno cercato a più riprese di assaltare la porta avversaria. Alla fine però gli attaccanti biancazzurri, che possono recriminare per aver fallito un calcio di rigore con Campanaro, non sono riusciti a sfondare il muro nerostellato e devono subire una sconfitta che li fa retrocedere in settima posizione, fuori dalla zona playoff.

Prova incolore per la Sancataldese: la Palmese passa al “Mazzola” – Perde in casa anche la Sancataldese non particolarmente brillante quest’oggi contro la Palmese. I calabresi si impongono 2-0 al “Mazzola” con un gol per tempo: Corso nella prima frazione regala il vantaggio neroverde e nella ripresa Crucitti sigla il raddoppio con i nisseni che rimangono anche in 10 uomini per l’espulsione di Treppiedi. Una domenica da dimenticare per i colori della Sancataldese che deve fare molto di più per conquistare la salvezza, sebbene rimanga in decima posizione con un vantaggio di 7 punti sulla zona playout.

I risultati della 26esima giornata del girone I di Serie D:

Castrovillari – Roccella 2-1

Gela – Frattese 0-1

Gragnano – Cavese 1-1

Pomigliano – Sersale 2-2

Sicula Leonzio – Gladiator 2-0

Turris – Igea Virtus 4-1

Aversa – Rende 1-2

Sancataldese – Palmese 0-2

Classifica: Sicula Leonzio 58, Igea Virtus 51, Cavese 51, Rende 47, Turris 46, Palmese 46, Gela 44, Frattese 40, Gladiator 36, Pomigliano 35, Sancataldese 35, Gragnano 33, Aversa 28, Roccella 24, Castrovillari 21, Sarnese 19, Sersale 9, Due Torri squalificato.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php