Live Sicilia

calcio - lega pro

Siracusa al crocevia Vibonese
Sottil: “Sarà una finalissima”


Articolo letto 689 volte

Il tecnico del Siracusa è intevenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida con i calabresi.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA – La grande vittoria di Matera non deve saziare il Siracusa. È questo il messaggio chiaro e diretto di mister Sottil ai suoi giocatori alla vigilia della sfida al “De Simone” con la Vibonese. L’incontro di domani vede gli aretusei nettamente favoriti nel pronostico, considerando che da una parte i leoni hanno conseguito ottimi risultati e hanno messo sul campo grandi prestazioni che legittimano la loro classifica e rendono sempre più tangibili i loro sogni playoff, mentre dall’altra parte la Vibonese è reduce da un periodo nerissimo fatto di 9 sconfitte nelle ultime 11 partite ed un penultimo posto dal quale fa fatica a schiodarsi.

“Ai miei giocatori l’ho detto già martedì. Di Matera restavano i 3 punti e la consapevolezza della grande prestazione. Ma adesso siamo attesi da un’altra finalissima – ha detto Andrea Sottil nella conferenza della vigilia –. La Vibonese ha una struttura di gioco precisa, ha ottimi giocatori per la categoria che sanno inserirsi e di grande personalità come Viola e Favasuli. Hanno preso Moi che dietro dà fisicità e sicurezza. Quindi è l’ennesima partita da prendere con il verso giusto che vuol dire sempre gli stessi ingredienti: cattiveria agonistica, fame, sacrificio, disponibilità nel rincorrere, pressarli nelle zone di campo dove possono partire e attaccare e dove possono andare in difficoltà”.

Nella gara d’andata un Siracusa ancora lontano dalla migliore condizione non risuscì ad andare oltre lo 0-0, rischiando addirittura il tracollo con il rigore fallito da Saraniti. A distanza di mesi gli aretusei sognano in grande e con una vittoria al “De Simone” potrebbero guadagnare molte posizioni vista la classifica cortissima in zona playoff. Contro la Vibonese Sottil recupera capitan Spinelli, al rientro dalla squalifica, e Marco Palermo, mentre Russo, uscito dopo un quarto d’ora per un fastidio muscolare nel match di Matera, dovrebbe partire dalla panchina. Il tecnico aretuseo ritrova anche Dentice dopo i problemi delle ultime settimane e dovrebbe ritornare al classico 4-2-3-1 con Santurro tra i pali, Brumat, Pirrello, Turati e Dentice in difesa, Palermo e Spinelli sulla linea mediana e Azzi, Catania e Valente sulla trequarti a supporto dell’unica punta Scardina.

Per la sfida di domani con la Vibonese Sottil ha convocato 22 giocatori: non ci sono i lungodegenti Sciannamè, Giordano, Toscano e Dezai, mentre siederanno in panchina i giovani Rizza e Nania.

Portieri: Santurro, Gagliardini;

Difensori: Malerba, Dentice, Brumat, Diakitè, Pirrello, Turati, Cossentino;

Centrocampisti: Palermo, Spinelli, Russo;

Attaccanti: Longoni, Catania, Valente, De Silvestro, De Respinis, Azzi, Persano, Scardina, Rizza, Nania.

SIRACUSA (4-2-3-1): Santurro; Brumat, Pirrello, Turati, Dentice; Palermo, Spinelli; Azzi, Catania, Valente; Scardina.

Indisponibili: Sciannamè, Giordano, Toscano e Dezai;

Squalificati: nessuno;

Ballottaggi: Palermo 70%-Russo 30%, Azzi 60%-De Silvestro 40%, Valente 50%-Longoni 30%-Diakite 20% (con il senegalese in campo, schieramento 3-4-3 e Longoni sull’out sinistro).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php