Live Sicilia

pallanuoto - serie a2

Nuoto Catania al giro di boa
Con il sogno del grande salto


Articolo letto 473 volte

Bilancio positivo al termine del girone d'andata, chiuso al secondo posto. Si riparte da Salerno.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Il girone d'andata della Nuoto Catania è stato pressoché perfetto. Dieci vittorie e una sola sconfitta contro la Roma Nuoto capolista, che precede proprio la formazione allenata dal tecnico Giuseppe Dato di una sola lunghezza. Una striscia vincente ancora aperta di otto vittorie consecutive e un secondo posto che fa ben sperare nella possibilità di chiudere tra le prime quattro al termine della stagione, centrando quindi i play-off. Sarebbe però un errore adagiarsi sugli allori, soprattutto alla vigilia della trasferta di Salerno contro la RN Campolongo Hospilal. Perché i salernitani sono terzi in classifica e fare risultato significherebbe consolidare la posizione in classifica e aprire al meglio la seconda metà della stagione.

"La partita di questo sabato – spiega Dato - non sarà ancora decisiva. Ma, come dico sempre, durante la stagione ci sono due o tre momenti di svolta è questa partita lo è. Vincere significherebbe fare un salto decisivo in ottica play-off, ma siamo consapevoli che non sarà semplice, ci vorrà una prestazione importante. In questo momento, al termine del girone d'andata, bisogna resettare tutto e ripartire da capo e non sempre è facile. Arrivi stanco più mentalmente che fisicamente ma spero, già da questo sabato, di ripetere un girone di ritorno all'altezza di quello appena concluso".

"Non basterà giocare bene per fare il risultato sabato a Salerno - conclude il presidente Mario Torrisi - occorrerà mettere in acqua grande carattere e maturità. Giocheremo infatti in un ambiente caldo e contro un avversario forte, costruito per andare nella massima serie. Sarà importante imporre con intelligenza fin dall'inizio il nostro gioco, ricordando che nel girone d'andata abbiamo vinto bene alla Piscina Scuderi. Però loro in casa si trasformano e sarà fondamentale avere un arbitraggio equilibrato che non si faccia intimorire dalle condizioni ambientali spesso troppo pressanti. Vincere significherebbe mettere un'ipoteca sul 2 posto, in chiave play off molto importante".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php