Live Sicilia

basket femminile - coppa italia

Ragusa, addio ai sogni di gloria
Lucca travolge le biancoverdi


Articolo letto 577 volte

Passalacqua mai in partita, il sogno delle iblee si interrompe in semifinale.

VOTA
0/5
0 voti

RAGUSA - “Chiediamo scusa a tutti i nostri tifosi per questa partita. Sia a quelli che hanno seguito la partita in streaming ma anche e soprattutto a quelli che sono arrivati fino a Venezia”. Il presidente Gianstefano Passalacqua commenta così quella che con ogni probabilità è stata la peggiore prestazione stagionale della Passalacqua Ragusa, che ieri sera nella semifinale di coppa Italia con Lucca non è mai riuscita a entrare in partita. Le ragazze di coach Diamanti, che oggi saranno impegnate in finale con Schio, si sono imposte meritatamente per 81-49, con una valutazione di 109-47. Nessuna delle giocatrici di Ragusa si è purtroppo salvata da una sconfitta che resterà a lungo nella memoria degli sportivi ragusani.

“Prendere 32 punti in una competizione in cui potevamo essere protagonisti, è davvero brutto – commenta coach Gianni Lambruschi - Si è spenta completamente la luce dopo il nostro 4-0 iniziale e la partita è durata soltanto qualche minuto. Eravamo sempre in ritardo rispetto a qualsiasi giocatrice avversaria. Non credo che sia stato un discorso di atteggiamento, ma il fatto che loro andavano a 1000: sembravano una Ferrari e noi una 500 ma noi abbiamo anche la carrozzeria della Ferrari e con il motore della 500 viene difficile spostarla. Non abbiamo mai avuto la capacità di attaccare il canestro con convinzione. Ovviamente non siamo questa squadra, ma siamo andati in guerra e non abbiamo portato le armi. Pensavo che almeno nel terzo quarto ci fosse stata una reazione nel gioco e nel punteggio, anche perché le facce erano di chi voleva reagire, ma eravamo piantati in mezzo al campo. L’impegno di sabato con Schio? In un anno ti capitano partite in cui fai tutto giusto, d’altro canto te ne capitano una-due come quella di stasera dove non vorresti essere mai lì, non si riesce a fare niente. Questa partita è talmente priva di senso e negativa che non riesco a pensare che si possa ripetere questa prestazione. Ndour? Dalle prime diagnosi sembra che sia un fatto muscolare, vedremo nelle prossime ore”. Intanto, come accennato, incombe un impegno di campionato di grande importanza, come quello che vedrà le Aquile biancoverdi, sabato prossimo alle ore 20,30, al Palaminardi di Ragusa contro Schio.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php