Live Sicilia

calcio - serie d

La Leonzio non ha rivali
L’Igea Virtus torna seconda


Articolo letto 794 volte

I risultati delle formazioni siciliane nella 25esima giornata del girone I.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO – Una Leonzio da record si impone nello scontro al vertice di Cava de’ Tirreni e consolida il primato, mentre l’Igea Virtus batte di misura il Rende nell’anticipo del sabato e torna al secondo posto. Crolla in Calabria il Gela in una partita ricca di gol contro la Palmese, mentre la Sancataldese non fallisce la sfida con il Sersale.

La Sicula Leonzio va in doppia cifra: con la Cavese è la decima vittoria consecutiva – È una Leonzio da non credere quella che nel big match di giornata ha battuto la Cavese a domicilio. La squadra di mister Cozza non si ferma più e allunga ulteriormente la incredibile striscia di vittorie consecutive arrivate con quella di quest’oggi a dieci. I bianconeri partono aggressivi e già dopo 10’ minuti mettono la testa avanti grazie al gol di Sibilli che con un delizioso pallonetto mette in discesa il match per i suoi. La sfida è aperta e bellissima con entrambe le formazioni che vanno ripetutamente alla conclusione, ma nella ripresa all’83’ è ancora la squadra di Lentini a gonfiare la rete con Rabbeni che trasforma in gol il bel suggerimento di Lia. Proprio nei minuti finali la Leonzio avrebbe anche l’occasione di triplicare, ma ad ogni modo può certamente accontentarsi di una vittoria che a questo punto della stagione assume un elevato peso specifico.

L’Igea Virtus si rifà sotto: battuto il Rende e secondo posto conquistato – Una rete di Longo regala all’Igea Virtus un successo fondamentale sul Rende. Buona la prestazione della squadra di Raffaele, che supera con il minimo scarto una formazione ostile, compatta, scardinata solo dal giovane attaccante igeano alla mezz’ora del secondo tempo. Un gol importante che risolve una partita complicata, bloccata sui binari dell’equilibrio fino al 75’, ma che alla fine i barcellonesi portano a casa facendo valere la legge del “D’Alcontres”: i 3 punti conquistati permettono ai giallorossi di scavalcare la Cavese al secondo posto.

Il Gela cade nello scontro diretto di Palmi: la classifica si accorcia – Il Gela esce sconfitto dal “Lopresti”, casa della Palmese. I neroverdi piegano 4-2 i nisseni al termine di un match spettacolare e ricco di emozioni: avvio subito in salita per i delfini che devono rincorrere già al 2’ per il gol di Dorato, ma la reazione arriva poco dopo la mezz’ora col pari di Campanaro che su rigore firma il pari. Nella ripresa Crucitti riporta avanti la Palmese al 50’, ma è ancora Campanaro a riprendere i calabresi al 6 minuti più tardi. Ai padroni di casa, però, il pareggio sta stretto e continuano il pressing che porta al terzo vantaggio dei neroverdi, ancora con Crucitti che al 68’ firma la sua doppietta personale trasformando un calcio di rigore. Il Gela attacca nel tentativo di recuperare ancora una volta, ma al primo minuto di recupero è Lugliese a chiudere l’incontro con la rete del definitivo 4-2.

Vittoria esterna per la Sancataldese: doppio Carioto rimonta il Sersale – Vittoria in rimonta per la Sancataldese che espugna Sersale grazie alla doppietta di Davide Carioto. Le due reti del promettente centravanti nisseno hanno permesso di ribaltare il gol di Lenoci, e regalare un successo di grande importanza ai verdeamaranto che mettono altri 3 punti in cassaforte e superano in un colpo solo Pomigliano e Gragnano.

I risultati della 25esima giornata del girone I:
Cavese – Sicula Leonzio 0-2
Palmese – Gela 4-2
Gladiator – Aversa 2-2
Polisportiva Sarnese – Turris 0-1
Roccella – Pomigliano 2-1
Sersale – Sancataldese 1-2
Castrovillari – Gragnano 0-0
Igea Virtus Barcellona – Rende 1-0

Classifica: Sicula Leonzio 55, Igea Virtus 51, Cavese 50, Gela 44, Rende 44, Turris 43, Palmese 43, Frattese 37, Gladiator 36, Sancataldese 35, Pomigliano 34, Gragnano 32, Aversa 29, Roccella 24, Sarnese 19, Castrovillari 18, Sersale 8, Due Torri squalificato.⁠⁠⁠⁠

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php