Live Sicilia

calcio - lega pro

Il ds Catania non cerca alibi
“Ma fa male perdere così”


Articolo letto 1.768 volte

Amaro il direttore sportivo dell’Akragas al termine della sconfitta con il Foggia.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO – Con Lello Di Napoli alle prese con uno stage a Coverciano, a parlare al termine della gara contro il Foggia, per l’Akragas, è il direttore sportivo Salvatore Catania. La sconfitta contro il Foggia, arrivata (ancora una volta) con un gol contestato nei minuti finali brucia per come si era messa la gara, ma il “diesse” non vuole alibi: “Non è lamentandosi dell’arbitro che risolviamo i problemi – spiega subito dopo la gara –, ma fa rabbia perdere due partite che sul campo meritavamo di portare a casa (dopo quella di Catanzaro ndr)”.

“Perdere a tempo quasi scaduto – continua – fa male anche se avevamo di fronte una squadra di categoria superiore. Questo però rafforza la prestazione dei ragazzi e il lavoro che il mister fa durante la settimana. Alla fine della gara, il fatto di poter recriminare per un rigore, rafforza ancora di più la nostra stima. Se il Foggia ha vinto con questo episodio contro una squadra che ha diversi ragazzi in campo, vuol dire che noi abbiamo fatto bene. Speriamo di essere più fortunati nelle prossime gare”. Il direttore sportivo degli agrigentini analizza la gara e non accetta critiche alle scelte dell’allenatore: “Nel secondo tempo non abbiamo quasi mai rischiato, se non nell’occasione del rigore, di andare sotto. Non è vero che abbiamo abbassato il baricentro, è stato il Foggia ad aumentare la pressione”.

Archiviata questa gara si fa il punto sui prossimi impegni, due insidiose trasferte, come Cosenza e Paganese: “L’Akragas deve cercare di fare punti nelle prossime due gare, siamo al rush finale della stagione e sto vedendo che l’atteggiamento è quello giusto. Scenderemo in campo determinati per fare punti, ma in questo periodo gli episodi negativi ci stanno condannando; dobbiamo trasformare la rabbia degli episodi negativi in determinazione. La squadra oggi ha disputato una grande prova, bisogna valutare l’Akragas anche nel confronto con l’avversario. Il Foggia aveva dei grandi giocatori in panchina”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php