Live Sicilia

calcio - lega pro

L’ex Di Piazza beffa l’Akragas
Vanificata la prodezza di Addario


Articolo letto 5.597 volte

L’attaccante del Foggia segna allo scadere il gol vittoria in sospetto fuorigioco.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO – Un gol di Di Piazza vale la vittoria del Foggia all’Esseneto contro l’Akragas. Di Napoli deve fare a meno di Salvemini, infortunatosi in settimana, e affida l’attacco a Klaric, unica punta. In porta Addario prende il posto di Pasquale Pane, squalificato per tre giornate. Il Foggia arriva all’Esseneto con Mazzeo al centro dell’attacco, sostenuto da Gerbo e dell’ex Di Piazza. Comincia meglio il Foggia, che attacca con i suoi uomini ma non riesce a tirare in porta, bloccato dal muro difensivo degli agrigentini. L’Akragas prova a ripartire in contropiede e con lanci lunghi a cercare la punta Klaric: ogni tentativo viene però sempre bloccato dai difensori e la palla non arriva mai all’attaccante arrivato a gennaio ad Agrigento. Il Foggia ci prova in tutti i modi ma non impegna mai veramente Addario: la migliore occasione è di Sarno che al dodicesimo con un grande tiro sfiora di pochissimo il palo. L’Akragas non riesce ad impostare un’azione d’attacco palla a terra e si affida ai lanci lunghi o agli esterni.

Il secondo tempo si apre con una Akragas più arrembante in cerca del gol: la squadra di Di Napoli ha diverse occasioni in dieci minuti ma non riesce mai veramente a concretizzare, pur trovandosi più volte in superiorità numerica. L’occasione migliore è sui piedi di Palmiero che da lontano vede il portiere Guarna fuori dai pali e prova un tiro dalla distanza che per poco non si insacca. La situazione cambia alla prima sostituzione effettuata da Di Napoli (Cochis per Palmiero) con l’Akragas che abbassa il baricentro subendo l’offensiva rossonera e commettendo diversi errori, frutto della pressione degli ospiti che cercano il gol con insistenza. Di Piazza, fino a questo momento poco concreto ha la più grandi delle occasioni, ma coglie il palo da pochi passi dopo un’azione rocambolesca dei foggiani nell’area agrigentina. Passano 5 minuti e un fallo in area di Russo provoca il fischio dell’arbitro che decreta il rigore. Addario ha la sua grande occasione e non la spreca, individuando l’angolo giusto e parando il tiro a Mazzeo. L’Akragas è rinvigorita dal rigore parato (il secondo in due partite su quattro concessi nelle ultime tre gare all’Esseneto) e si porta più volte al tiro con il neo entrato Cocuzza e con Sepe. Ad un minuto dal ’90 crolla il fortino dell’Akragas: un cross in area dei foggiani arriva a Di Piazza che segna dopo una ribattuta. L’ex Akragas segna ed esulta sbeffeggiando i tifosi akragantini arrivati all’Esseneto. Non bastano i cinque minuti di recupero per agguantare il pareggio, il Foggia passa.

Tabellino: Akragas-Foggia 0-1

Marcatori: Di Piazza 89’.

Akragas: Addario, Mileto, Riggio, Russo, Coppola, Palmiero, Bramati, Pezzella, Sepe, Longo, Klaric (Amella, Leveque, Caternicchia, Privitera, Petrucci, Cocuzza, Tardo, Thiago, Cochis, Rotulo, Sarcuto).

Foggia: Guarna, Vacca, Loiacono, Di Piazza, Sarno, Martinelli, Agazzi, Deli (75’ Sainz Maza), Coletti, Mazzeo, Gerbo (Tucci, Figliomeni, Agnelli, Chiricò, Sains Maza, Sicurella, Dinielli, Pompilio, Sanchez, Rubin, Martino, Pertosa).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php