Live Sicilia

calcio - serie a

Salerno: “A Torino sarà difficile
Ma ce la giocheremo al massimo”


Articolo letto 1.086 volte

Il ds del Palermo ha parlato alla vigilia della sfida di stasera allo “Stadium”.

VOTA
0/5
0 voti

Cresce l’attesa per l’incontro di questa sera, quando il Palermo cercherà di insidiare la capolista Juventus nel match di apertura della 25ª giornata di Serie A. A parlare alla vigilia della sfida allo “Stadium” è stato il direttore sportivo dei rosanero, Nicola Salerno, il quale ha sottolineato le problematicità nell’affrontare i bianconeri, convinto che daranno il massimo per ottenere la vittoria nonostante il prossimo impegno di Champions League con il Porto: "Andare a giocare lì non è facile, parliamo di una delle squadre più forti d'Europa. Ce la giocheremo al massimo, ma non sarà facile fare risultato – ha detto il ds rosa a tuttojuve.com – Non troveremo una Juve distratta, è una squadra abituata a gestire più impegni, ha una rosa ampia e gioca sempre con grande concentrazione. Noi dobbiamo fare la nostra partita e chiudere tutti gli spazi, anche se non è questa la partita che può consentirci di raggiungere la salvezza".

Salerno ha parlato anche delle grandi difficoltà che il Palermo sta incontrando in una delle stagioni fin qui più negative della gestione Zamparini, ma l’arrivo del tecnico uruguaiano sembra aver dato una rinnovata speranza all’ambiente rosa dopo i tanti (forse anche destabilizzanti) cambi in panchina: "Abbiamo avuto un po' di sfortuna. Sono arrivato da tre settimane, la squadra gioca, vediamo se riusciamo a compiere questa rimonta. Da quando è arrivato mister Lopez ho visto che la squadra ha fatto cose buone, è andata bene in fase difensiva e nel possesso palla. Sono peculiarità di questo allenatore. Ha fatto un buon lavoro al di là dei risultati. Se i tanti cambi ci hanno penalizzato? I risultati purtroppo erano quelli, era una situazione non semplice. Ora non ci sono più alibi e bisogna fare il massimo".

Il Palermo stasera affronterà una corazzata, ma tra tutti i campioni bianconeri il ds rosa teme in particolar modo Gonzalo Higuain: "Ne toglierei undici se potessi, ma dico Higuain che in questo momento è devastante". Infine Salerno ha anche affrontato il tema giovani, di cui la rosa del Palermo ne è piena, e chissà se qualcuno potrebbe fare al caso proprio del club campione d’Italia: "Abbiamo tanti giovani interessanti, anche stranieri, che possono fare bene. Ma Pezzella e Goldaniga possono arrivare ad alti livelli".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php