Live Sicilia

basket femminile

Ragusa supera il primo scoglio
Battuta Venezia nel recupero


Articolo letto 416 volte

Partita bellissima: le lagunari partono forte, le biancoverdi rimontano e vincono.

VOTA
0/5
0 voti

RAGUSA - In una partita che per lunghi tratti è stata un autentico spot per il basket femminile, la Passalacqua Ragusa si aggiudica il recupero della terza giornata di campionato con Venezia e si porta a -2 dalla coppia Napoli-San Martino di Lupari, aspettando proprio la formazione di coach Abignente, che sarà opposta alle Aquile biancoverdi domenica pomeriggio al Palaminardi di Ragusa. Di grande intensità, con giocate spettacolari e di alto livello, il match di ieri sera, con break e contro break che hanno reso l’esito dell’incontro in dubbio quasi per tutti i 40 minuti. Alla fine i due punti sono andati meritatamente alla squadra di casa, che nelle fasi decisive dell’incontro è stata più lucida delle avversarie.

“La partenza di Venezia sembrava da Formula 1 – commenta coach Gianni Lambruschi - al di là del nostro approccio iniziale che non è stato così negativo. Il problema, più che altro, era non prendere un break troppo grande perché poi sarebbe diventata dura. In quel frangente ho quindi tranquillizzato le ragazze dicendo che se Venezia avesse continuato così allora stava sbagliando di certo campionato. Loro hanno continuato a giocare con questa leggerezza e ci hanno permesso di finire il secondo quarto avanti. Nella seconda parte di gara hanno smesso di giocare in modo frenetico ed hanno ragionato di più. A inizio terza frazione è arrivato anche il quarto e il quinto fallo di Ndour che fanno parte della sua gioventù: fischiate sacrosante, diversamente dal terzo fallo che invece è stata una chiamata abbastanza discutibile".

Lambruschi ha sottolineato la bravura delle sue ragazze a superare le suddette difficoltà: "Nonostante comunque l’uscita anticipata di Ndour la squadra ha tenuto botta con la coppia Larkins-Formica sotto canestro. Alessandra è una ragazza di 23 anni con un gran carattere. La sua forza è farsi trovare sempre pronta. Ma è chiaro che le risposte sono arrivate da tutta la squadra. Diciamo che eravamo molto arrabbiati dopo la sconfitta di Lucca e questa partita è stata un toccasana. I nostri obiettivi sono quelli di renderci conto di essere una buona squadra, di maturare e di avere meno alti e bassi. Domenica abbiamo San Martino che possiamo raggiungere in classifica, poi il Galatasaray in Eurocup con il quale ci andremo a giocare la nostra partita, ma avremo anche la coppa Italia dove incontreremo proprio Lucca e spero che le mie ragazze abbiano voglia di rifarsi contro di loro”.

Prossimo appuntamento, dunque, domenica alle ore 18,00 contro San Martino di Lupari, con la possibilità di agganciare proprio le Lupe a quota 20 punti in classifica.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php