Live Sicilia

calcio - lega pro

L'Akragas perde altri pezzi
Società sempre più in difficoltà


Articolo letto 3.510 volte

Se ne vanno due pilastri come Marino e Salandria, mercato in alto mare e club senza un padrone.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO - Il cielo è nero sopra Agrigento, dal punto di vista calcistico. Mentre non si hanno ancora notizie di nuovi investitori, pronti a rilevare l’Akragas dopo le dimissioni di Giavarini, nonostante voci parlano di un tavolo con una cordata romana pronta a rilevare il club, cominciano le prime cessioni in casa biancazzurra. I due reduci dalla vecchia stagione, che avevano preso per mano la squadra nel passaggio tra Rigoli e Di Napoli fanno la valigia e abbandonano la città dei templi. Il primo a firmare per un’altra squadra, una formazione di tutto rispetto come il Matera (capolista), è Francesco Salandria, centrocampista che passa alla squadra della città dei sassi in maniera definitiva per una cifra che non è stata resa nota dalla società biancazzurra e che dovrebbe essere rivelata prossimamente in una conferenza stampa.

Nella stessa conferenza stampa che dovrebbe fare un po’ di chiarezza sul futuro di una società che ad oggi non ha un timoniere, verranno illustrati i dettagli di un’altra operazione che poco si addice alle necessità della squadra biancazzurra, la quale bisogna di esperienza e persone di categorie: quella di Daniele Marino. “Sapevo che un giorno la mia avventura qui ad Agrigento sarebbe finita – ha scritto il difensore - ma non immaginavo che succedesse in questa maniera. Sono stati mesi intensi, duri e di grande sacrificio. Abbiamo superato ostacoli che sembravano insormontabili. Prima di tutto, io e la mia famiglia vogliamo ringraziare Dio per averci dato la possibilità di venire ad Agrigento ed essere 'adottati' da famiglie e persone splendide. Un ringraziamento va a tutti i tifosi per l'affetto e l'amore che mi hanno trasmesso, sia nei momenti belli che in quelli difficili”.

Arrivato con Legrottaglie, Marino si era conquistato l’ammirazione dei tifosi e la fascia di capitano anche con Lello Di Napoli, adesso l’esperto difensore è passato al Fondi. A pochi giorni dall’apertura del mercato di gennaio in casa biancazzurra a concretizzarsi sono state solamente le cessioni, di giocatori di qualità come Salandria e Marino. Per la salvezza della squadra servono però acquisti altrettanto di qualità come le due cessioni, giocatori di esperienza in quella che è la squadra più giovane della LegaPro. Per i tifosi biancazzurri sono momenti di ansia.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php