Live Sicilia

calcio - serie b

Il Trapani accoglie Rossi
L'ex juventino passa ai granata


Articolo letto 3.493 volte

Il centrocampista classe 1990 raccoglierà l'eredità del neo-parmense Scozzarella.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Perfezionato l’ingaggio del centrocampista Fausto Rossi, che arriva al Trapani a titolo definitivo fino a giugno 2017. Centrocampista classe 1990, Fausto Rossi si afferma nel settore giovanile della Juventus e con la Primavera bianconera vince il Torneo di Viareggio nel 2009 e nel 2010. Nel 2010-11 passa al Vicenza con cui disputa una stagione e mezzo in Serie B con 24 presenze totali. A gennaio 2012 arriva al Brescia e con le rondinelle nei primi sei mesi gioca 12 gare e segna 3 gol. Nella stagione seguente, sempre in Serie B con il Brescia, mette insieme 32 presenze. Nel 2013-14 la Juventus lo cede in prestito in Spagna al Real Valladolid: in Primera Division colleziona 31 presenze ed una rete, siglata contro il Barcellona. Rimane in Spagna un altro anno, nel 2014-15 con la casacca del Cordoba disputa 24 partite nella Liga. Torna in Italia nel 2015 per indossare la maglia della Pro Vercelli in Serie B con cui, nella passata stagione, ha collezionato 20 partite ed 1 gol. Rossi conta anche 5 presenze tra Italia Under 17 e Under 20. Con la nazionale Under 21 ha disputato 25 gare, segnando anche un gol e ha conquistato la medaglia d’argento all’europeo di categoria.

Queste le prime parole di Fausto Rossi da calciatore del Trapani: “Sono contento di far parte di questa Società, mi hanno accolto tutti molto bene. Ho trovato un buon ambiente e un buon gruppo e ci sono tutti i presupposti per lavorare bene. Dobbiamo riprendere prima possibile a far punti per avvicinarci alla salvezza. Dopo sei mesi, tornare a giocare avrà per me un sapore speciale. La voglia, da parte mia, è tanta e spero di giocare il più possibile per dare il mio contributo affinché la squadra possa raggiungere l’obiettivo. Mister Calori è un allenatore di grande esperienza, che sa affrontare bene determinate situazioni. E’ normale che tutti noi dovremo seguirlo e dare il massimo negli allenamenti e nelle partite. Tutto per poter raggiungere un traguardo che molti ritengono sia difficile da centrare, ma che io credo sia ancora possibile. Possiamo fare buone cose. Mi adatterò a tutte le situazioni di gioco e lo farò nel miglior modo possibile per aiutare la squadra”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php