Live Sicilia

calcio - serie a

Palermo, due piste in difesa
Fiorentina su El Kaddouri


Articolo letto 11.081 volte

Si lavora per portare in Sicilia un difensore d’esperienza. Alta la concorrenza invece per il marocchino del Napoli.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Meno cinque all’inizio ufficiale delle trattative invernali che ora dopo ora prendono maggiormente corpo e definizione sia per i top club che per quelle squadre come il Palermo di Eugenio Corini che invece dovranno rinforzarsi per uscire da una situazione di classifica precaria, che vede i rosanero al terzultimo posto con soli dieci punti ad un solo match dalla conclusione del girone di ritorno. La speranze del tecnico dei siciliani sono riposte proprio nella finestra di mercato per far in modo di presentarsi già alla sfida di sabato 7 gennaio contro l’Empoli con validi acquisti pronti a sostenere la causa del club di viale del Fante. Le difficoltà maggiori dell’undici allenato dal ‘Genio’ com’è noto risiedono nella retroguardia, la seconda più battuta dell’intero torneo, ed è dunque lì che Dario Simic e il presidente Zamparini si muovono in questi giorni per trovare validi correttivi.

Già detto dei vari Filipovic, proposto dal ds dell’Inter Zapresic, Diakitè, svincolato e accostato in più d’una occasione proprio al Palermo, e l’ex Cesare Bovo, più avanti con l’età ma comunque elemento di sicuro affidamento visto anche il recente passato proprio in maglia rosanero, i nomi che potrebbero fare al caso di Corini sono quelli del maliano, con passaporto francese, dell’Udinese Molla Wague e dell’interista Marco Andreolli. Il primo classe ’91 in questa stagione con i friulani ha trovato poco spazio, chiuso da Danilo e Felipe, e così i bianconeri potrebbero pensare ad un prestito fino al termine della stagione per dare al proprio centrale l’opportunità di giocare. Situazione simile ma con un giocatore più esperto quella del 30enne Andreolli che all’Inter riscalda la panchina mentre in Sicilia ritroverebbe il campo e sopratutto quell’Eugenio Corini che lo conosce bene avendolo allenato al Chievo durante le sue due esperienze sulla panchina dei clivensi.

Con l’avvicinarsi del 3 gennaio sarà più chiara anche la situazione su chi farà le valigie in casa rosanero. I candidati al momento sono Oscar Hiljemark, inseguito dall’Atalanta, e l’olandese Ouasim Bouy, vero e proprio oggetto misterioso che fino ad ora ha collezionato solo due spezzoni di partita in campionato con Sampdoria e Lazio. Liberando queste due caselle a centrocampo il Palermo ha una serie di obiettivi più o meno concreti che segue da diverso tempo, uno di questi è il marocchino del Napoli Omar El Kaddouri. Per il centrocampista, in scadenza con i partenopei, la lista delle pretendenti è lunga visto che oltre a Palermo, Bologna e Sassuolo adesso s’è inserita anche la Fiorentina di Paulo Sousa che con l’ex Torino vorrebbe rimpiazzare il possibile addio del croato Milan Badelj.

Ecco perché il Palermo se dovesse sfumare il marocchino tiene sempre aperte le strade che portano a Luca Cigarini in uscita dalla Sampdoria e Alberto Grassi dall’Atalanta ma di proprietà sempre del Napoli. Sul classe ’95 ci sarebbe però il fortissimo interesse proprio del prossimo avversario in campionato dei rosanero, l’Empoli di Martusciello che in queste ore starebbe provando ad accelerare per provare a chiudere con i bergamaschi per un prestito del nazionale Under 21 in Toscana con il benestare del Napoli. Sempre valida la carta Paolo Faragò del Novara, già inseguito in estate dal ds Faggiano e poi mollato dopo l’arrivo di Alessandro Gazzi e Bruno Henrique- Sul 23enne calabrese si sarebbe fatto sotto il Crotone di Nicola che prova, così come il Palermo, a rinforzare il proprio organico per puntare alla salvezza. Spunta infine anche l’opzione dei turchi del Fenerbahce per Robin Quaison con il tecnico Dick Advocaat che ha messo gli occhi sullo svedese in scadenza di contratto con i siciliani.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php