Live Sicilia

calcio - serie d

Il Siracusa va: battuta la Vigor
Lo Scordia è vivo: Sarnese ko


Articolo letto 2.554 volte

I risultati delle formazioni siciliane della trentasettesima giornata del massimo campionato dilettantistico.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Si è appena conclusa la 37ª giornata del girone I di Serie D. Il Siracusa non fallisce nel testacoda con la Vigor Lamezia e si trova ad un solo punto dal vincere il titolo, mentre il Due Torri agguanta il pari in extremis ad Agropoli che rimanda all’ultima giornata il discorso playoff. Reazione d’orgoglio dello Scordia che torna alla vittoria con la Sarnese e si riporta a -2 dalla Gelbison per conquistare un posto valido per i playout, mentre Marsala e Leonfortese, di fatto, saranno destinate a giocare gli spareggi per non retrocedere. A riposo il Noto.

Il Siracusa vince e convince: la doppietta di Catania spazza via la Vigor - Con un goal per tempo il bomber del Siracusa Lele Catania regala ai suoi una vittoria importantissima in questo finale di stagione contro la Vigor Lamezia. Ottima la prova degli aretusei, i quali, sebbene privi di alcuni pezzi pregiati, sono scesi in campo col giusto atteggiamento dominando la gara dall’inizio alla fine, senza sottovalutare gli avversari calabresi che da oggi sono ufficialmente retrocessi in Eccellenza. Il successo odierno porta i leoni a quota 73 punti, con un vantaggio di 3 punti sulla Frattese considerevole, visto che i Nerostellati non avranno vita facile contro la Cavese nel big match della 38ª giornata.

Il Marsala non va oltre il pari: playout ad un passo - Il Marsala di Pergolizzi era chiamato al successo contro il Rende per sperare di non giocare i playout, ma i lilibetani, che con la partita di oggi hanno chiuso il loro campionato, non sono riusciti a difendere il vantaggio iniziale. A mettere la testa avanti, infatti, erano stati proprio gli azzurri grazie alla rete di Manfrè alla mezz’ora, ma a 5 minuti dal termine i biancorossi sono riusciti a ristabilire l’equilibrio col rigore di Musca. Il Marsala, che la settimana prossima riposerà, sale così a 40 punti rimanendo pericolosamente a ridosso della zona calda di classifica e dovrà sperare nella sconfitta di Noto e Leonfortese nei loro prossimi impegni, rispettivamente con Gelbison e Gragnano. L’incubo dei playout appare sempre più probabile.

Leonfortese abbattuta: la Frattese si impone 5-1 - È stata una partita a senso unico quella giocata allo “Ianniello” tra Frattese e Leonfortese. Tutto facile per i padroni di casa che si sono portati in vantaggio al 24’ con Vacca per poi raddoppiare con Celiento prima della pausa. Ripresa ancora a tinte bianconere, con i goal di Marotta al 66’ e di Longo che al 79’ firma il momentaneo 4-0 su rigore. Un minuto più tardi la fiammata di Lo Coco regala il goal della bandiera per la Leonfortese, che però subisce nel recupero anche il quinto goal a opera di Maggio. Una disfatta annunciata, vista la diversa caratura e, ancor di più, la differente condizione delle due formazioni, e così domenica prossima una eventuale vittoria sul Gragnano potrebbe non bastare per evitare i playout, qualora il Noto dovesse ottenere un risultato positivo con la Gelbison.

Due Torri, solo un pari ad Agropoli: Cicirello mantiene accesa la speranza playoff - Il Due Torri dalle mille sorprese manca il successo sul campo dell’Agropoli, ma mantiene viva la speranza di un clamoroso accesso ai playoff. Il pari maturato in terra campana, infatti, permette ai biancorossi di presentarsi allo scontro diretto del “Vasi” contro il Reggio Calabria con un gap di soli 3 punti. Fondamentale, dunque, il goal di Cicirello che risposto al rigore di Manfrellotti che aveva portato inizialmente in vantaggio gli azzurri. Verdetto quindi rimandato alla prossima settimana per il Due Torri che attende gli amaranto.

Lo Scordia si rifà sotto: battuta la Sarnese - Il finale di stagione è ancora tutto da scrivere. Lo Scordia sembrava spacciato, dovendo recuperare 5 punti alla Gelbison a sole due giornate dal termine, eppure gli uomini di Campanella quest’oggi hanno dato prova della loro grande voglia di lottare fino all’ultimo. Una reazione d’orgoglio che ha permesso agli etnei non solo di battere 2-1 la Sarnese, ma anche di rifarsi sotto nella corsa per non retrocedere riportandosi a -2 dai campani. Belle le azioni che portano alle marcature dei rossoazzurri: al 42’ è Ascione a regalare il vantaggio ai suoi prima dell’intervallo, sfruttando al meglio il suggerimento di Mascara; nella seconda frazione è poi lo stesso Ascione a ricoprire il ruolo di assist-man servendo un perfetto cross dalla sinistra per l’inzuccata vincente di Provenzano al 72’. I campani, infine, accorciano le distanze all’80’ con Catalano, ma lo Scordia porta a casa i 3 punti. Adesso testa al Roccella per i catanesi, che dovranno sperare nella vittoria del Noto contro la Gelbison nel prossimo turno.

Questo il programma nel dettaglio della 37ª giornata:

Palmese-Aversa 2-2
Siracusa-Lamezia 2-0
Vibonese-Cavese 1-1
Marsala-Rende 1-1
Frattese-Leonfortese 5-1
Agropoli-Due Torri 1-1
Gragnano-Roccella 1-1
Reggio Calabria-Gelbison 2-1
Riposa: Noto

Classifica: Siracusa 73, Frattese 70, Cavese 65, Vibonese 53, Reggio Calabria 53, Due Torri 50, Aversa 50, Roccella 45, Sarnese 44, Gragnano 44, Rende 42, Noto 40, Marsala 40, Agropoli 39, Leonfortese 37, Palmese 36, Gelbison 33, Scordia 31, Vigor Lamezia 27.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php