Live Sicilia

calcio - lega pro

Messina, occasione ghiotta
Col Melfi si punta al tris


Articolo letto 2.266 volte

Vigilia di campionato serena in casa giallorossa: il match in programma al "Franco Scoglio" può regalare la salvezza con largo anticipo.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - C'è davvero tanta voglia di tris nel Messina che domani ospiterà il Melfi al "Franco Scoglio". E' dall'inizio del girone d'andata che i giallorossi non vincono tre partite di fila, esattamente dal filotto contro Matera, Fidelis Andria e Lupa Castelli Romani. Adesso a distanza di poco più di un girone, il compito sembra alla portata della truppa giallorossa più che mai vogliosa di raggiungere la tanto sospirata quota 40 punti, distante appena 3 lunghezze. L'obiettivo salvezza è ormai alla portata, il successo contro il Foggia ha galvanizzato l'intero ambiente ma guai ad abbassare la tensione: "E' una partita da vincere e come tale va affrontata con la giusta cattiveria, ma anche con la consapevolezza di essere una buona squadra. Non dobbiamo sentirci fenomeni solo perché abbiamo battuto il Foggia, affrontiamo una squadra che lotta per evitare i playout, compatta e forte nelle ripartenze e quindi guai a credere che sia tutto facile".

Il tecnico giallorosso vuole un altro successo per blindare la classifica: "Ai ragazzi ho detto che voglio la stessa abnegazione vista contro il Foggia - ha commentato Di Napoli - queste partite paradossalmente sono più difficili da preparare, perchè quando affronti un avversario di valore come quello visto la settimana scorsa le motivazioni vengono sole, più complicato giocare contro avversari meno blasonati ma tatticamente altrettanto pericolosi. Giocatori come Herrera o Masini se hanno spazio ti fanno male, inoltre hanno un tecnico molto esperto come Ugolotti".

Le ultime gare hanno fatto vedere un Messina capace di trovare la via del gol anche con i difensori e con i centrocampisti, fattore del tutto inedito per una squadra che fino a qualche settimana fa aveva visto andare in rete quasi sempre e solo i propri attaccanti: "È importante che adesso segnino tutti, mentre in avvio di stagione ci riuscivano solo gli attaccanti. Ho portato anche Cocuzza, Bramati e Padulano per fargli assaporare nuovamente il campo, ma voglio una squadra ambiziosa come lo sono io e, se noto appagamento in qualcuno o la testa altrove, li faccio fuori. Domani sarà come una finale di Champions e voglio il massimo da tutti". E' innegabile che un successo domani renderebbe più agevole la preparazione al derby del "Massimino": "Abbiamo lavorato a mille per questa partita, sarà complicata, ma, dopo un periodo difficile anche sul piano mentale, abbiamo reagito con praticità e i ragazzi sono stati bravi. Badiamo al sodo, mentre in un altro momento avremmo anche provato a impostare calcio con uomini di carisma, personalità e qualità come Baccolo e Martinelli".

Capitolo formazione: domani difficilmente si vedrà Ionut, quandi a destra è ballottaggio tra Barilaro e Mileto, mentre sarà out anche Burzigotti. Al centro si dovrebbe vedere sempre De Vito insieme a Martinelli mentre a sinistra probabile impiego per Zanini. In mezzo non ci sarà Giorgione squalificato, al suo posto scalda i motori Giuseppe Russo che insieme a Baccolo e Fornito dovrebbe completare la linea mediana. In avanti dovrebbe trovare sempre spazio in trio formato da Scardina, Gustavo e Tavares.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php