Live Sicilia

calcio - serie a

Palermo contestato a Boccadifalco
Alta tensione intorno alla squadra


Articolo letto 5.574 volte
palermo, palermo calcio, palermo serie a, serie a, tifosi palermo, Calcio, Palermo, Serie A
La camionetta della polizia a Boccadifalco (tratta da video Gazzanet)

Un gruppo nutrito di ultras si è radunato nei pressi del campo Tenente Onorato per esprimere il proprio dissenso nei confronti dell'operato della società.


PALERMO - Dalle parole ai fatti. I tifosi del Palermo entrano in scena in questo momento di grande difficoltà per i rosanero. Un gruppo nutrito di ultras si è presentato a Boccadifalco per contestare l'operato della società dopo l'ennesimo ribaltone in panchina che ha portato alle dimissioni del tecnico Giuseppe Iachini. La situazione rischia di divenire bollente nella settimana che porta al match contro il Napoli in programma domenica sera al "Barbera". Sul posto anche una camionetta della polizia, a protezione della squadra che ha svolto una doppia seduta agli ordini di Fabio Viviani. Sono ore delicate, soprattutto sotto il profilo psicologico.

L'assenza di chiarezza, le scelte e le uscite mediatiche del patron Zamparini, il momento di crisi e la decisione, peraltro compresa, dell'allenatore marchigiano hanno indotto lo zoccolo duro a muoversi dopo la comparsa - nella giornata di martedì - di alcune scritte sui muri, in seguito cancellate, che delimitano la via di accesso al "Tenente Onorato". Sempre martedì, il vivace scontro verbale tra il presidente del Palermo e il sostenitore che aveva deciso di presentarsi allo stadio "Barbera" per esprimere il proprio dissenso e invitare l'imprenditore friulano a lasciare al più presto il club di viale del Fante (clicca QUI per visualizzare il video).

Squadra, dunque, nel caos, contestata e blindata. E attualmente senza un allenatore. Il dissenso viene espresso anche sui social dal popolo rosanero, che senza utilizzare giri di parole si scaglia contro Zamparini, indicato come maggiore responsabile di una situazione che rischia di risolversi con la retrocessione in Serie B. Parole dure anche nei riguardi dei giocatori e dei componenti dello staff societario, per una critica sferzante che non risparmia nessuno. La volata salvezza che si concluderà tra dieci giornate inizia nel peggiore dei modi per un Palermo davvero sull'orlo del baratro.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php