Live Sicilia

calcio - serie a

Palermo, c'è la fumata bianca
Novellino è il nuovo allenatore


Articolo letto 28.622 volte
beppe iachini, iachini, iachini palermo, iachini zamparini, palermo, palermo calcio, serie a, serie a palermo, Calcio, Palermo, Serie A
Walter Novellino

L'ex tecnico di Venezia e Sampdoria prende il posto di Iachini, dimessosi martedì. Domani sarà in città e nel pomeriggio dirigerà la prima seduta.

VOTA
3.7/5
6 voti

PALERMO - L’incontro a casa Zamparini s’è concluso con la fumata bianca. Walter Alfredo Novellino è il nuovo allenatore del Palermo, tre mesi per traghettare la squadra verso la salvezza in massima serie e una promessa per giugno, qualora l’obiettivo della permanenza in A dovesse essere raggiunto. È lui dunque il successore di Iachini, Ballardini, Viviani, Bosi e Tedesco, senza contare Schelotto. Nomi che alzano l’asticella del record di avvicendamenti tecnici ad un altro livello, per un tourbillon di allenatori che tutti si augurano possa trovare una fine. In primis Novellino, che ad oggi è l’unico allenatore mai esonerato da Zamparini. Lo erano anche Iachini e Ballardini, fino a pochi mesi fa. Poi sappiamo tutti com’è finita, altrimenti non staremmo qui a parlare dell’ennesimo cambio in panchina.

Nella giornata di domani Novellino guiderà il Palermo per il suo primo allenamento in Sicilia. Subito per lui una sfida da ex, contro quel Napoli allenato in Serie B e lasciato per andare alla Sampdoria. La trattativa, se così si può definire, è durata un giorno. Il tempo di contattarlo, darsi appuntamento in Friuli e firmare un contratto per il quale l’allenatore nativo di Montemarano non ha mai opposto alcun tipo di condizione. Più volte negli ultimi giorni l’allenatore reduce dall’esonero a Modena si è dichiarato aperto alla possibilità di prendere in mano il Palermo, anche solo per un ruolo di traghettatore. E adesso, complici i buoni rapporti col presidente Zamparini, questa chance si è concretizzata ed è divenuta reale.

La conferma arriva dallo stesso Novellino, ai microfoni dell’emittente perugina Grifotube: "Abbiamo trovato un'intesa, domani ci vedremo per gli ultimi dettagli. Ostacoli non ne vedo, devo solo risolvere la mia questione con il Modena. Palermo è una grande piazza e una bellissima sfida, sono veramente contento". Novellino avrebbe cercato anche di convincere Riccardo Zampagna a seguirlo nel ruolo di vice, ma essendo sprovvisto di patentino lo seguirà lo storico collaboratore Giuseppe De Gradi: "C'è stima e voglio bene a Zampagna, è un ragazzo che ha dei valori importanti, ma al momento sarà De Gradi il mio collaboratore più stretto".

Sbaragliata la concorrenza, qualora ci sia mai stata, di Eugenio Corini. In realtà l’ex capitano rosanero non è mai rientrato nelle reali possibilità del Palermo, anche a causa del contratto ancora in essere col Chievo. Altri tre mesi più tutta la stagione 2016/17 per il Genio, che pure avrebbe accettato ben volentieri un’avventura da tecnico nella piazza che lo ha amato per quattro anni con la maglia rosanero addosso. Presupposti che non si sono mai venuti a creare, seppur qualche spinta esterna sul suo nome non è mancata. Alla fine ha prevalso la scelta di Zamparini, costretto ad un terzo nome dopo il no a Ballardini e le dimissioni di Iachini. E quel terzo nome è Walter Alfredo Novellino, che torna ad allenare in Serie A dopo l’annata disastrosa col Torino nel 2009. Sette anni dopo, anche lui ha qualche sassolino da togliersi.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php