Live Sicilia

calcio - lega pro

Catania, adesso è crisi nera
Squadra in ritiro punitivo


Articolo letto 3.672 volte

La sconfitta di Martina Franca ha portato a una decisione inevitabile: si resta tutti a Torre del Grifo per preparare la sfida delicata contro la Juve Stabia.


CATANIA - Troppo brutti per essere veri. Impossibile nascondere o far finta di niente a proposito di una situazione al limite. Il Catania ora rischia. E rischia seriamente: almenochè l’uomo della provvidenza Moriero non riesca a prendere in mano gambe ma soprattutto testa dei suoi giocatori. I rossoazzurri visti in scena a Martina Franca sono stati qualcosa di incommentabile. Paragonabile, forse, solo alla figuraccia di Ischia. Squadra in ritiro, da ieri sera Torre del Grifo: e lo si starà ad oltranza. Di certo, almeno sino alla sfida di domenica al Massimino contro la Juve Stabia.

Al termine del match, mister Francesco Moriero non si era affatto nascosto: “Bisogna reagire a tutti i costi - ha spiegato -. Sotto il profilo della personalità manchiamo: lì davanti facciamo fatica. La realtà dice questo ma noi dobbiamo uscire da questa situazione. Solo col lavoro possiamo uscirne. Non mi aspettavo di subire una sconfitta. Dobbiamo riprendere la fiducia. Siamo stati rimproverati anche da nostri tifosi, ed hanno ragione. Avrei certamente voluto esordire con una vittoria ma ora dobbiamo crescere sotto il profilo del carattere”.

Fatto sta che il momento resta drammatico e solo una svolta tattica e mentale potrà far tirare fuori dal pantano questo Catania senza più forma e sostanza: “Non dobbiamo abbassare la testa: dobbiamo rialzarla con le nostre prestazioni - ha concluso il tecnico rossoazzurro -. Nel secondo tempo ho visto una squadra viva, ed è da qui che dobbiamo ripartire. Mancano nove partite e saranno nove finali”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php