Live Sicilia

pugilato

Bentivegna sconfigge Catana
Altofonte, grande notte di boxe


Articolo letto 3.402 volte

In uno scenario infuocato si è svolta una battaglia epica tra due combattenti che hanno dato il massimo fino all’ultimo istante dell’ultima ripresa, con la vittoria che è andata all'idolo locale.

VOTA
0/5
0 voti

ALTOFONTE (PALERMO) - Si è conclusa in un giubilo di cori ed esultanze la “Sicilian Boxing Night” domenica sera al palazzetto dello sport di Altofonte. Il beniamino di casa Giancarlo Bentivegna della Palestra Popolare Palermo ha battuto ai punti un agguerrito e combattivo Adi Catana. In uno scenario infuocato si è svolta una battaglia epica tra due combattenti che hanno dato il massimo fino all’ultimo istante dell’ultima ripresa, una battaglia da infarto. Il pugile siciliano ha avuto la meglio primeggiando per strategia ed uso di espedienti tattici vincenti. Seguito all’angolo dal maestro Luigi Spera e dal suo cutman Marcello Marciano’, Bentivegna ha primeggiato per tutte e 6 le riprese e ha vinto anche il suo ottavo incontro, confermando il suo record di pugile professionista imbattuto e avvicinandosi ancora di più il titolo italiano dei superleggeri.

Entusiasmante l’intera manifestazione, un evento ben costruito che ha saputo regalare ai tanti sostenitori e tifosi venuti ad assistere grandi emozioni. Il match tra Bentivegna e Catana è stato preceduto da altri due incontri di pugilato professionistico, il primo tra Carmelo Palermo siciliano di Racalmuto e Giuseppe Bucello, il secondo tra Giovanni D’Antoni allenato dal maestro Martorana alla Bodypower di Bagheria ed il campano Giuseppe Rauseo entrambi gli incontri anno visto vincere i pugili siciliani.

"E’ stata una vera impresa riuscire a mettere su qui ad Altofonte un evento del genere - dichiara Giancarlo Bentivegna - . Ho dovuto affrontare una preparazione impegnativa e non sono mancati gli imprevisti, fino a una settimana fa temevamo saltasse tutto per via di un infortunio subito dall’avversario che è stato sostituito in extremis da Adi Catana, rendo onore a questo bravo atleta che si è comportato da vero guerriero e ha mostrato grande coraggio accettando la sfida a una sola settimana dal match".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,21,sotto-articolo.php