Live Sicilia

calcio - lega pro

Messina, la gioia di Di Napoli:
"Vittoria cercata con forza"


Articolo letto 1.935 volte

Il tecnico non nasconde la soddisfazione per il primo successo da allenatore giallorosso.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Una vittoria che profuma di salvezza. Il Messina espugna il “Manlio Scopigno” di Rieti, ottenendo la terza vittoria esterna della stagione battendo a domicilio la Lupa Castelli Romani fanalino di coda e ormai sempre destinata alla Serie D. Eroe di giornata è Filip Ionut, il difensore romeno che ha bagnato il proprio esordio con un siluro dalla lunga distanza che si è andato ad insaccare dalla destra di Tassi, quando ormai lo 0-0 sembrava cosa fatta. La sconfitta a domicilio per mano della Fidelis Andria ha avuto il sapore dell’occasione persa, occasione che il Messina ha invece colto nella trasferta in terra laziale ottenendo punti pesanti come il piombo e che avvicinano sempre più i siciliani all’obiettivo stagionale. Nel primo tempo il Messina ha imposto il proprio gioco, chiudendo gli amarantocelesti nella propria metà campo ed andando vicinissimi al vantaggio con Scardina prima e con Giorgione poi. Nella ripresa però la squadra è calata, il baricentro si è abbassato e solo un impreciso De Gol a graziato Berardi, prima che Ionut esplodesse il tiro da tre punti.

Lello Di Napoli può quindi gioire per il primo successo sulla panchina giallorossa: “Volevamo a tutti i costi questa vittoria e siamo riusciti ad ottenerla. Sono contento per Ionut che oltre al gran gol ha fatto anche un’ottima partita. Voglio dedicare il successo a tutti coloro che lavorano dietro le quinte per il Messina perché ci stanno sempre vicini, come del resto tutti i nostri dirigenti. Era una gara molto difficile, al di là di quello che dice la classifica, anche perché venivamo da una sconfitta casalinga. “Abbiamo cercato di fare la partita sin dall’inizio – spiega Di Napoli –ma forse siamo stati troppo leziosi in avanti. Loro tranne qualche palla da fermo non ci hanno mai impensierito. Sono contento per i ragazzi che possono adesso vivere una settimana serena e ringrazio i tifosi che hanno fatto tutti questi chilometri per vederci. Sono sempre il nostro dodicesimo uomo in campo ed abbiamo regalato loro una gioia”. Al tecnico giallorosso va comunque riconosciuto il merito di non essersi mai accontentato del pareggio, ed il cambio Fornito-Barisic ne è una prova tangibile: “Ho messo la squadra con il 4-2-3-1, dovevamo per forza attaccare. Faccio i complimenti a tutti, specie a chi aveva giocato meno, come Scardina e Ionut che si sono fatti trovare pronti. E’ un gruppo sano, ma possono giocare purtroppo solo in 11. Come stanno Cocuzza e Padulano? Crediamo nel lavoro del nostro staff medico, tra non molto saranno di nuovo a disposizione. La prossima sfida con il Foggia (battuto 3-0 dall’Andria, ndr)? E’ un campionato bellissimo, nel quale non ci sono squadre più forti delle altre in assoluto. Intanto ci godiamo la vittoria, poi penseremo da martedì al Foggia”.

Esordio con gol vittoria, Filip Ionut non poteva trovare modo migliore per festeggiare le sue ventotto candeline: “Sono contento per il gol e mi è piaciuto come ha giocato la squadra. Siamo stati concentrati e cattivi come ci aveva chiesto l’allenatore in settimana. Spero che affronteremo così anche le prossime partite che sono rimaste. La mia rete? Mi piace provare questi tiri, anche in Romania, dove ho giocato prima, ho segnato così. Mi ha fatto un regalo Dio, oggi è anche il mio compleanno". “Sono qui da due mesi – prosegue il match-winner – e sono felice, mi piace tutto di Messina. Come sono arrivato? Un amico ha parlato con il presidente e ha chiesto un provino, anche attraverso dei filmati su Youtube. Da qui hanno deciso di vedermi all’opera in allenamento. Capisco l’italiano, ma è difficile parlarlo, pian piano imparerò”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php