Live Sicilia

calcio - lega pro

Messina, vittoria importantissima
Lupa Castelli piegata di misura


Articolo letto 11.749 volte

I giallorossi passano con Ionut all'87': per Lello Di Napoli il primo successo da quando siede sulla panchina dei peloritani. Tre punti fondamentali in chiave salvezza.

VOTA
0/5
0 voti

RIETI -  Il Messina vede la salvezza. Tutto questo grazie a Filip ionut, difensore romeno arrivato durante il mercato di gennaio, che ha bagnato il suo esordio in giallorosso grazie ad un gran gol all’87’ che permette ai giallorossi di conquistare la terza vittoria esterna della stagione al “Manlio Scopigno” di Rieti contro la Lupa Castelli Romani fanalino di coda. Classico pomeriggio da eroe per caso quello di Ionut, che consente al Messina di toccare quota 34 punti in classifica vedendo ancora più da vicino la permanenza diretta in Lega Pro. Non mancano le novità nel Messina, con Lello Di Napoli che cambia qualche interprete dell’ormai consueto 4-3-3. A destra a sorpresa c’è l’esordio del romeno Ionut che vince il ballottaggio con Barilaro, mentre a sinistra c’è Zanini, con De Vito spostato al centro insieme a Martinelli. Davanti alla difesa agirà Baccolo con Fornito e Giorgione a spingere. In avanti l’ex Scardina vince il ballottaggio con Barisic ed insieme a Gustavo è pronto a supportare l’unica punta che è il solito Tavares.

Messina subito pericoloso al 5’ con Scardina che ci prova dal limite ma il suo tiro termina in angolo. Sul corner poi l’azione prosegue, fino al sinistro lento ma angolato di Fornito che impegna Tassi. Al 18’ il Messina sfiora il gol, quando dopo un corner allontanato con un lancio lungo si riesce ad innescare Gustavo sulla destra che mette in mezzo trovando Scardina che di testa impatta a colpo sicuro, ma Tassi si distende ed evita il peggio con un intervento straordinario. Questi primi minuti parlano di Messina vivo e voglioso di cercare il gol del vantaggio, mentre dall’altra parte c’è una squadra che mostra tutti i limiti tecnici e caratteriali di chi occupa stabilmente l’ultimo posto della classifica: appena un successo in tutto il campionato per la squadra amarantoceleste. I padroni di casa però si fanno vedere alla mezz’ora, con uno sfondamento centrale che libera Morbidelli dal limite dell’area che calcia di destro, ma Berardi risponde presente toccando la palla quel tanto che basta per alzarlo sopra la traversa. Al 37’ gli ospiti creano la ghiotta palla gol della prima frazione, quando Prutsh e De Gol pasticciano spianando la strada a Giorgione brucia anche Rosato, da posizione defilata calcia di sinistro centrando l’incrocio dei pali. Il primo tempo finisce a reti bianche, ma il Messina può assolutamente recriminare per le occasioni sprecare da Scardina e Giorgione, che gli avrebbero consegnato un vantaggio meritato.

Nella ripresa il gioco è molto più spezzettato, le due squadre si affidano ad i lanci lunghi e di gioco se ne vede molto poco. Il baricentro del Messina si abbassa e la Lupa castelli prende coraggio. Gustavo sembra predicare nel deserto, mentre neanche l’ingresso di Barisic al posto di Fornito sembra dare la giusta scossa. Anzi al 67’ il Messina rischia quando su una palla vagante De Col spara alto da ottima posizione. Il passaggio al 4-2-4 non da gli effetti sperati per un Messina che in tutta la ripresa non riesce a creare una sola palla gol. Nonostante tutto i giallorossi vanno vicini al gol partita, Zanini tutto solo sulla sinistra mette in mezzo senza che Tavares riesca a trovare l’impatto vincente con la sfera. Poi entra in scena l’eroe per caso di giornata, ovvero quel Filip Ionut che proprio in questa trasferta laziale ha indossato per la prima volta la maglia giallorossa. All’87’ su una palla vagante, il terzino romeno calcia di prima intenzione un sinistro terrificante che si va ad insaccare direttamente dell’angolo alla destra di Tassi, che nel frattempo si era tuffato va in vanno. E’ il gol vittoria e forse anche il gol salvezza per il Messina, che coglie un successo vitale che lo proietta a quota 34 punti in classifica. Bene nel primo tempo, mentre nella ripresa il Messina è parso confuso e anche un po’ sulle gambe, salvo poi trovare il jolly nel finale, targato Ionut. Proprio lui, l’esordiente, quello che in un pomeriggio di Rieti è l’eroe per caso della causa giallorossa.

Tabellino

Lupa Castelli – Messina 0-1

Marcatori: 87’ Ionut

Lupa Castelli

Tassi, Rosato, Carta, Di Bella, Prutsh (80’ Kosovan), Aquaro, De Gol, Maiorano, Roberti, Scicchitano (54’ Falasca), Morbidelli (67’ Mastropietro)

A disposizione: Coletta, Anderson, Proietti, Ricamato, Sporkslede, Rossetti,

All. M. Palazzi

Messina

Berardi, Ionut, Zanini, Baccolo, Martinelli, De Vito, Fornito (64’ Barisic), Giorgione, Tavares, Gustavo (93’ Barilaro), Scardina (90’ Giuseppe Russo),

A disposizione: Addario, Mileto, Genny Russo, Burzigotti, Bramati, Masocco

All. R. Di Napoli

Arbitro: Sig. Vittorio Di Gioia di Nola

Guardalinee: Sig. Argentieri di Viterbo e Cordeschi di Isernia

Ammonizioni: Scardina, Maiorano, Ionut, De Gol, Barisic

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php