Live Sicilia

calcio - serie b

Cosmi vuole il bis col Cagliari:
“Siamo pronti per giocarcela"


Articolo letto 4.298 volte

Il tecnico granata spera di vedere continuità contro la capolista, dopo l'exploit di martedì a Pescara. E c'è la possibilità di poter variare schema tattico a gara in corso.

VOTA
5/5
1 voto

TRAPANI - La serata di gala a Pescara, stavolta, non deve restare isolata. Serse Cosmi non vuole vedere cali di concentrazione, ancor di più contro il Cagliari capolista. Per questo motivo il tecnico ha passato la settimana a cercare alternative tattiche tali da imbrigliare la squadra di Rastelli: "Abbiamo provato anche situazioni alternative al 4-3-1-2 e al 3-5-2. Questi due moduli ci danno garanzie, ma anche svantaggi, d’altronde non ci sono sistemi di gioco perfetti. Credo comunque che la squadra sia pronta per giocarsela, al di là del sistema di gioco. Tutto dipende dai vantaggi e dalle difficoltà che incontreremo, in quel caso abbiamo la fortuna di saper cambiare tema tattico".

Col Cagliari il Trapani ha già giocato due volte in stagione. Due precedenti per nulla piacevoli, seppur caratterizzati da due ottime prestazioni da parte dei granata: "In Coppa Italia era la nostra seconda partita ufficiale e abbiamo comunque dato una buona immagine - prosegue Cosmi - giocando una bella partita. Ai rigori, purtroppo, l’epilogo non è stato felice. A Cagliari invece la nostra prestazione andava letta per come ci siamo presentati, tra mille difficoltà. Non facemmo una brutta partita, il passivo fu pesante. Anzi rimane una delle nostre migliori partite. Anche sul 3-0 siamo entrati bene nella ripresa, colpendo una traversa e segnando un gol, rischiando di fare pure la rete del 3-2. Al di là del risultato non ricordo una prestazione negativa".

Il Trapani lunatico degli ultimi mesi cerca un po’ di stabilità, anche se in casa ultimamente ha ottenuto risultati altalenanti: "Chiaramente anch’io a volte rimango sorpreso da come questa squadra alterni ottime prestazione ad altre deludenti, ma la delusione nasce dal fatto che certe prove abbiano una conseguenza positiva con avversari sulla carta abbordabili. I nostri punti però hanno un valore enorme, al di là del momento nero con quattro sconfitte consecutive il Trapani ha avuto un andamento regolare. Tante altre squadre in questo campionato hanno avuto periodi più complicati, non dimentichiamo che dietro abbiamo squadre più forti di noi. Vero anche che domani ci sono squadre non certo più forti. E noi con le prime quattro abbiamo perso in trasferta solo a Cagliari".

Testa alla superpotenza sarda, dunque, dopo aver fatto il colpaccio in casa di un’altra big come il Pescara: "Due squadre forti, ma diverse. Il Cagliari è pragmatico, è consapevole delle qualità individuali di alcuni suoi giocatori, ma ciò non significa che non proponga gioco. Il Pescara invece vuole divertirsi, ha una tecnica che nessun’altra ha in Serie B. La tecnica dei suo attaccanti è devastanti, anche se nel lungo periodo può diventare un problema”. Per i granata, tanto per cambiare, solite assenze legate ad infortuni: “Non abbiamo Scozzarella, Barillà verrà in panchina e Torregrossa sarà ancora fuori”, dichiara ormai sconsolato Cosmi, che però si augura di far punti: "Statisticamente sarebbe la mia quarantaduesima partita col Trapani, un campionato intero. Mi piacerebbe chiuderlo con un risultato positivo, che potrebbe anche essere un pareggio se il Cagliari dovesse dimostrarsi superiore. Se noi dovessimo essere all’altezza invece no".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php