Live Sicilia

calcio - lega pro

Akragas atteso dalla Juve Stabia
Rigoli: "Non sono da playout"


Articolo letto 7.499 volte

Il Gigante cerca la settima vittoria consecutiva, contro una squadra bisognosa di punti e pronta a sfruttare l'effetto del pubblico: tutte cose molto temute dal tecnico.

VOTA
1/5
1 voto

AGRIGENTO - L’Akragas parte per la Campania con l’obiettivo di muovere ancora la classifica dopo sei vittorie consecutive. Di fronte avrà una Juve Stabia agguerrita che vuole vincere in casa, dopo aver raccolto solo due vittorie in questo campionato tra le mura amiche del “Romeo Menti” (contro Catania e Martina Franca). Se però le vittorie in casa non arrivano, la squadra campana è combattiva tra le mura amiche e non concede nulla agli avversari: al “Menti” a squadra ha perso due volte, pareggiando ben sette volte. L’ultima sconfitta in casa risale addirittura al 3 ottobre, quando i gialloblù cedettero alla Casertana (1-2).

Per Rigoli è la peggiore squadra che poteva capitare in questo momento: “Non potevamo affrontare in trasferta squadra peggiore della Juve Stabia – spiega nella conferenza che anticipa la partenza – Sarà una gara difficile, troveremo un ambiente caldo e passionale. La squadra campana non dovrebbe giocare per i play out ma per i play off”. La brutta notizia per il mister è l’assenza del bulgaro acquistato a gennaio Dyulgerov, “motore” del centrocampo biancazzurro: “Ha avuto un risentimento muscolare, ma chi lo sostituisce non farà sentire la mancanza”.

L’obiettivo sarà comunque muovere la classifica “a piccoli passi”, come spiega il tecnico biancazzurro che non vuole fare voli pindarici: “Anche un pareggio può andare bene – commenta il mister – la Juve Stabia è un gruppo di grande valore, hanno dei giocatori che sono di un’altra categoria, iniziando dai portieri, da serie B. A loro toglierei Nicastro, un giocatore che non è da LegaPro”. La squadra parte oggi per Napoli, dove si allenerà domani per prepararsi al meglio alla sfida di domenica. In porta ancora ballottaggio Maurantonio-Vono con il secondo che non è ancora pienamente in forma. Attacco ancora affidato al trio composto da Di Grazia, Madonia, Di Piazza.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php