Live Sicilia

basket - coppa italia lnp

Agrigento pronta per la Coppa
Ciani: “Può succedere di tutto"


Articolo letto 7.252 volte

La Fortitudo mette nel mirino la Final Eight in programma a Rimini. Il coach prova a caricare i suoi.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO - Un’occasione storica con la chance di portare a casa un trofeo e arricchire la bacheca del PalaMoncada. La RNB Basketball Festival a cui la Fortitudo prenderà parte grazie al primo posto nel raggruppamento ovest di A2 al termine del girone d’andata inizia con un volto nuovo messo a roster, quello di Bruno Mascolo, e con un leader costretto a fare il tifo da fuori il parquet. Alessandro Piazza, come ampiamente preventivabile, non sarà disponibile per la coppa di lega e a Rimini i biancazzurri dovranno cercare di farsi strada senza il loro playmaker titolare. Un’assenza pesante, come già visto nell’ultima sfida di campionato giocata a Siena, che coach Ciani spera di poter colmare al rientro in Sicilia dopo le fatiche di coppa.

Intanto il campionato va in pausa e la Fortitudo si prepara a questa tre giorni di basket in terra romagnola. Con una canottiera bordata di tricolore per l’occasione e col giovane Bruno Mascolo proveniente da Torino per completare le rotazioni, Agrigento lancia il guanto di sfida all’élite della pallacanestro italiana di A2. Si scende in campo subito per i quarti di finale contro Mantova, che può contare su due elementi di esperienza come Ndoja e Di Bella, oltre che sul duo americano composto da Simms e Hurtt. Squadra in salute, come dimostra l’ultima vittoria ottenuta contro Verona, capace di compiere il salto di qualità con Martelossi in panchina, dopo aver lottato insieme alla Fortitudo per un piazzamento ai playoff da neopromossa nella passata stagione. La classifica premiò la squadra di Ciani e la storia di quella post-season la conosciamo tutti, con una promozione sfumata in gara cinque di finale contro Torino.

Adesso è passato quasi un anno e gli obiettivi di entrambe le squadre sono cambiati. Lo sa benissimo coach Franco Ciani, che non intende sottovalutare l’avversario: “Mantova in questo momento è una delle squadre migliori di tutto il lotto della Serie A2. Lo dimostrano i risultati, l’autorevolezza con cui li ottengono, la qualità del gioco espresso. Per noi non è un momento particolarmente felice, ma in Coppa si giocano gare secche, che hanno una storia di soli 40 minuti nei quali può succedere di tutto. Dobbiamo ritrovare le nostre cadenze, le nostre certezze, onorare una manifestazione a cui partecipiamo nuovamente per dare lustro alla canotta che portiamo. Il pronostico? Oggi Mantova è favorita, cercheremo di contenere il grande mestiere e il grande tasso tecnico dei suoi giocatori: basta scorrere l’elenco per rendersi conto che c’è esperienza, talento e qualità, ci vorrà una accorta prestazione difensiva e poi dovremo affrontare con ordine le loro armi tattiche”.

Gli fa eco il capitano Albano Chiarastella, anima di una squadra chiamata a dare il massimo senza un elemento del calibro di Piazza: "In base a quello che abbiamo studiato in questi giorni, abbiamo visto in Mantova una squadra in piena fiducia, che arriva molto molto bene a questa competizione. La Dinamica è molto equilibrata, decisamente pericolosa dall’arco perché ha tanti giocatori che possono colpire e un lungo molto presente dentro l’area come Simms. Dovremo stare attenti a non concedere tiri facili, perché possono vivere serate di grandi percentuali. Inoltre, dovremo essere aggressivi ed essere fin da subito una squadra che vuole imporre il proprio ritmo. In questa competizione vincerà chi riuscirà a pensare soltanto a questo, staccando dal campionato, chi avrà più serenità e si divertirà di più, perché si tratta di un evento molto bello. Sarà importante prenderlo con serietà ma anche con serenità, perché è una grande vetrina per tutti quanti”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php