Live Sicilia

calcio - serie d

Si gioca il turno infrasettimanale
Il Siracusa ha bisogno di punti


Articolo letto 8.142 volte

Quest’oggi alle 14:30 va in scena il trentesimo turno del massimo campionato dilettantistico con cinque formazioni siciliane in campo. Riposa la Leonfortese.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Tutto pronto per il turno infrasettimanale valido per la 30ª giornata del girone I di Serie D che andrà in scena quest’oggi alle 14:30. Il Siracusa sarà ospite della Gelbison contro la quale non ha intenzione di fare sconti e mira con decisione ai 3 punti; il Noto tra le mura amiche sfiderà la Vibonese, lo Scordia torna in campo dopo il turno di riposo in cerca di punti salvezza contro la Palmese, mentre sarà derby dal sapore tutto siciliano tra Due Torri e Marsala. Turno di riposo per la Leonfortese, che avrà così modo di ricaricare le batterie e preparare con maggiore attenzione il delicato match del prossimo weekend contro la Cavese.

Il Siracusa non fa sconti - I leoni, galvanizzati dal derby vinto col Noto per 2-0 nell’anticipo di sabato scorso, vogliono proseguire il cammino trionfale per acciuffare in vetta alla classifica la Frattese. Il prossimo ostacolo degli azzurri prende il nome della Gelbison Cilento, avversario abbordabile, terzultimo in classifica a 24 punti. Vietato pensare al match di andata, quando il Siracusa si impose con un ampio 5-1: al “Giovanni Morra” il tecnico Sottil, squalificato per due turni, non potrà fare affidamento a Davide Porcaro, fuori causa per una contrattura al retto femorale, e Lucas Longoni, fermato anche lui dal giudice sportivo. Niente riposo, dunque, per Lele Catania che sta attraversando un ottimo periodo di forma e ha chiuso il derby col Noto con la rete del 2-0 definitivo. Occasione assolutamente da non fallire.

C’è il derby tra Due Torri e Marsala - C’è grande fermento in quel di Piraino dopo il punto conquistato domenica dal Due Torri nella trasferta di Rende. Un punto che fa salire a quota 38 la squadra, ormai ad un passo dal festeggiare il traguardo salvezza, primo vero obiettivo della stagione biancorossa. Adesso per i messinesi ci sarà da lottare al “Vasi” nel derby siciliano con il Marsala per potere brindare davanti al proprio pubblico e cercare di alzare l’asticella degli obiettivi un po’ più in alto per il resto della stagione in corso. Se da una parte c’è grande entusiasmo, dall’altra c’è grande voglia di conquistare un successo importante sempre in chiave salvezza da parte del Marsala. I lilibetani domenica scorsa sono rimasti a riposo a causa del maltempo e questo potrebbe essere un fattore importante per le economie dell’incontro. Per il match di quest’oggi l’allenatore Pergolizzi ha lasciato fuori dalla lista dei convocati De Vita, infortunato e ancora fermo ai box, e gli squalificati Perricone e Sammartano. Si tratta comunque di una sfida dal pronostico incerto, tra due squadre che curano molto la fase difensiva.

Il Noto all’esame Vibonese - Dopo la batosta subita nel derby aretuseo col Siracusa, il Noto vuole rialzare la testa già contro la Vibonese. I calabresi, avversari di tutto rispetto e che abitano ai piani nobili della classifica, rappresentano un importante banco di prova per i granata che necessitano mai come adesso di punti salvezza. I siracusani, infatti, sono fermi a quota 31 (solo +1 sulla zona playout) da ormai 5 turni, viste le altrettante sconfitte consecutive, e l’insediamento del nuovo tecnico Romano non ha ancora portato la scossa che serviva a cambiare questo trend negativo. L’occasione per invertire la rotta, seppur non semplice, si presenta proprio con i rossoblu, i quali però, proprio come il Marsala, a causa delle avverse condizioni meteorologiche non hanno sprecato energie nel match inizialmente in programma domenica col Reggio Calabria.

Scordia all’ultima chiamata - Lo Scordia torna a giocare dopo il turno di riposo imposto dal calendario nella 29ª giornata di campionato. I rossoazzurri devono rimediare il più in fretta possibile ad una situazione di classifica disastrata, con 7 punti di svantaggio sulla zona playout, ed alle 14:30 di oggi affronteranno in trasferta la Palmese. I padroni di casa sono ufficialmente in crisi e in stato confusionale, con il patron dei neroverdi che nella giornata di lunedì ha dapprima esonerato il tecnico Salerno, salvo poi fare un clamoroso dietro front in seguito ad un confronto faccia a faccia con i giocatori. Clima teso, dunque, in casa Palmese, che può essere però un’arma a doppio taglio per lo Scordia: questo episodio, infatti, può aver creato ulteriori tensioni nell’ambiente palmese o, al contrario, potrebbe avere unito ancora di più lo spogliatoio. Quel che è certo è che lo Scordia dovrà scendere in campo col coltello in mezzo ai denti per approfittare di una situazione di fatto instabile. Mister Campanella ha dichiarato alla vigilia della gara che la salvezza è ancora possibile, ma adesso la parola passa direttamente ai giocatori, i quali dovranno dimostrarlo soprattutto con i fatti sul campo da gioco.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php