Live Sicilia

calcio - lega pro

Catania: esonerato Pancaro
Al suo posto ecco Moriero


Articolo letto 3.428 volte

L'ex difensore della Lazio paga il pessimo rendimento della squadra nelle ultime settimane. Al suo posto arriva il tecnico salentino, in cerca di riscatto alle pendici dell'Etna.


CATANIA - Dopo quattro giorni di consultazioni, ecco la fumata bianca: ufficiale l'esonero di Pancaro, ufficiale l'arrivo di Moriero come nuovo allenatore. Alla fine il Catania forse con le spalle al muro ha scelto lui, Francesco Moriero ex ala di qualità di Cagliari, Roma, Inter e Napoli e della nazionale italiana. Da giocatore grande qualità e personalità da vendere la classica ala che dal fondo illuminava le azioni offensive confezionando cross al bacio. Indimenticabile il suo gesto del lustra scarpe quando in ginocchio dopo i suoi assist andava a lucidare il piede con cui Ronaldo, Recoba o Baggio avevano messo la palla in rete.

Adesso il Catania che rappresenta la sua occasione di rilancio in panchina perché da allenatore tranne l'esperienza di Crotone con la promozione dalla Serie C alla B poco o nulla è una serie di fallimenti sportivi alla guida di Lanciano, Lecce, Grosseto e Catanzaro tra retrocessioni ed esoneri. Insomma non parte con i galloni del vincente, anzi, è la scelta della dirigenza etnea sembra azzardata vista la posizione in classifica degli etnea ad un passo dai play out, o forse tale decisione è' stata dettata più dall'esigenza del momento dopo i rifiuti di altri allenatori, ultimo su tutti Gautieri. Un Moriero che nel 2006 dovette gestire anche i domiciliari per una storia di auto di lusso usate comprate all'estero e rivendute ai cosiddetti Vip italiani.

Catania adesso la sua occasione, come in quel gennaio 1998 dove proprio da Catania cominciò la sua avventura con la maglia azzurra della nazionale italiana in quel Italia-Slovacchia 3-0. Adesso avrà il rosso-azzurro per far tornare a brillare non più le scarpette dei campioni ma i pensieri di giocatori depressi e di una piazza che brama per trovare tranquillità. Impegno duro, difficile e tremendamente complicato ma forse stimolante e che solo il campo potrà svelare se vincete smentendo anche un curriculum che lascia tanta paura.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php