Live Sicilia

basket - serie a2

Agrigento crolla senza Piazza
Rimonta mancata, vince Siena


Articolo letto 9.080 volte

Non basta una grande prova realizzativa di Eatherton alla Fortitudo per avere la meglio al PalaEstra contro i toscani, con la vetta che si allontana ancora.

VOTA
0/5
0 voti

SIENA - Senza Piazza, ma con Saccaggi, Agrigento non riesce a fare il colpo esterno in quel di Siena. La Fortitudo conferma di non essere in un grande momento di forma e deve arrendersi al PalaEstra, perdendo così ulteriore terreno nei confronti di Scafati. La vetta si allontana e la squadra di coach Ciani si rammarica per una rimonta fallita ad un solo passo dal pareggio. Agrigento arriva fino al -1 dopo aver lasciato largo vantaggio ai padroni di casa, poi crolla nel finale. Trascinata dalla verve di Evangelisti, la squadra agrigentina ha perso l’inerzia proprio quando la sua guardia ha smesso di segnare. Diciotto punti per l’esterno toscano, secondo miglior marcatore della Fortitudo dopo Eatherton, autore di ventotto punti, ma le rotazioni striminzite hanno di fatto influito sulla tenuta del Gigante.

Quattro punti in sequenza di Eatherton sono la risposta di Agrigento all’iniziale vantaggio siglato da Diliegro, poi ancora l’americano della Fortitudo colpisce dall’arco dopo il pareggio di Bryant per il 7-10. Canestro da tre che arriva anche per Saccaggi dopo il momentaneo -1 di Udom e la squadra di Ciani porta il massimo vantaggio a quattro lunghezze. Non finisce qui, perché Martin e il solito Eatherton allargano ulteriormente il divario a nove punti, prima del crollo in conclusione di primo quarto. Saccaggi si becca un tecnico, regalando così libero e possesso a Siena. Bryant non sbaglia dalla lunetta, Borsato non fallisce l’ultimo possesso e all’intervallo il vantaggio fortitudino è di soli sei punti. Nella seconda frazione Agrigento viene sovrastata subito: parziale 10-0 per la Mens Sana, che ribalta così la situazione portandosi sul +4. Evangelisti dalla lunetta ridà un po’ di ossigeno agli agrigentini, che vengono colpiti ancora una volta dalla lunga distanza. Tocca a Udom alzare nuovamente l’asticella del massimo vantaggio senese a cinque lunghezze, prima di assistere alla reazione di Chiarastella ed Evangelisti. Agrigento pareggia nuovamente i conti, ma sarà l’ultimo scatto d’orgoglio: Cucci, Bryant e Ranuzzi sono infallibili in lunetta, Siena vola sul +7 e chiude così la prima metà di gara.

Cinque punti di fila di Borsato e un piazzato di Bryant portano Siena in fuga. Il vantaggio va sul +14 e, dopo un canestro in isolamento di Evangelisti, Ranuzzi trova la tripla del +15. Udom in lunetta porta il massimo vantaggio a sedici lunghezze e, al di là della tripla realizzata da Eatherton, Agrigento non riesce a reagire. Ranuzzi va per due volte in lunetta e il nuovo massimo vantaggio arriva sul risultato di 60-43 per la Mens Sana. Sul finire del terzo parziale, una tripla di Vai riduce il distacco a quattordici punti, un abisso che la Fortitudo riuscirà a colmare solamente fino al -1 nell’ultima frazione di gioco. Protagonista assoluto Evangelisti, con dodici punti nel quarto conclusivo, ma una volta terminata la benzina, tutta la Fortitudo è crollata. Borsato e Udom rimettono due possessi di distacco per Siena, che nel finale gestisce con i liberi di Bryant. Termina 84-77, per Agrigento arriva un altro scivolone.

MENS SANA BASKET 1871 SIENA-FORTITUDO MONCADA AGRIGENTO 84-77 (18-24, 41-34, 66-2)

SIENA - Diliegro 17, Borsato 13, Ranuzzi 17, Udom 13, Bryant 20, Campori ne, Marini ne, Bucarelli 2, Roberts ne, Cucci 2, Masciarelli ne. Allenatore: Ramagli.

AGRIGENTO - Martin 10, Evangelisti 18, Chiarastella 8, Saccaggi 8, Eatherton 28, Vai 5, De Laurentiis, Morciano, Visentin, Tartaglia ne. Allenatore: Ciani.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php